Incisi

“Till Midnight” by Chuck Ragan

chuckDi Samir Batista

Chuck Ragan lo conosciamo un po’ tutti, noi che ascoltiamo punk rock. Chuck è quel cantante barbuto con la raspy voice (mi sento in dovere di utilizzare la parola “orgcore” anche qui) che canta e suona la chitarra negli storici Hot Water Music, band proveniente dalla calda Florida (il che è ironico perchè mentre scrivo questo review mi trovo proprio in una caldissima Florida!).

Nell’ultimo decennio, però, Chuck si è dedicato anche ad altre cose, come il suo progetto solista, che il mondo del punk rock ha accolto a braccia aperte. “Till Midnight” è il terzo lavoro full length solo di Chuck, uscito il 25 Marzo del 2014, e posso dire fin da subito che è un gran album. Continua a leggere “Till Midnight” by Chuck Ragan

Persone travestite da vips travestite da Hipster @ Coachella

Di Mavi Mazzolini

Perchè partecipare a reality show come L’Isola dei Famosi per rilanciare la tua carriera se puoi andare al Coachella Festival?
Se per noi comuni mortali il Coachella è un festival  molto figo con gruppi molto fighi che ci guardiamo in streaming alle 4 di notte maledicendo i nostri antenati per non essere emigrati oltreoceano dandoci la possibilità di vederci tutti i gruppi che vogliamo senza troppi sbattimenti, per le celebrities hollywoodiane il Coachella è molto di più. Per un weekend, le sacri leggi della sopravvivenza Hollywoodiana vengono sovvertite: bando agli abiti griffati, ai super tacchi, all’essere splendidamente puliti, al latex, al silicone (no, quello rimane in effetti) perchè il Chella è un motivo per trasformarsi da ricconi figli di papà a barboni, e come se fossero usciti dalla foto più rebloggata di tumblr, si trasformano in hipster che più hipster non si può. Continua a leggere Persone travestite da vips travestite da Hipster @ Coachella

“Dancing Through Shadows” by She Was Nothing

Di Michela Rognoni e Sara Cavazzini

Disclaimer: Ci stiamo buttando nella recensione di un disco che non è decisamente il nostro genere ma che troviamo perfetto per un po’ di Party Hard.

Stiamo parlando di “Dancing Through Shadows” il disco d’esordio autoprodotto degli She Was Nothing, quintetto Milanese formatosi nel 2008 grazie alla voglia di creare qualcosa di innovativo unendo sonorità rock e metal con la musica elettronica. Il loro coraggioso tentativo sarà sicuramente apprezzato all’estero, ma l’Italia sarà pronta per questo?

La traccia che apre l’album, “Owning your life” già preannuncia il sound particolare del gruppo.Questa canzone è interamente parlata e ciò serve ad aumentare il sentimento di angoscia e dolore provocato sia dalla musica che dal testo. Continua a leggere “Dancing Through Shadows” by She Was Nothing