Archivi tag: vintage

Record Stories: Penny

pennyIn un certo momento della mia giovane vita ho deciso che avrei speso tutti i miei soldi comprando CD. Non ricordo bene quale sia stato il giorno, forse pioveva, ma da allora mi sono liberata dei porta-CD da dieci per far posto a mensole enormi che si inclinano ogni giorno di più sotto il peso di quei piccoli parallelepipedi di plastica.
Mi piace collezionare CD e mi piace soprattutto leggere i ringraziamenti in fondo al booklet e sussurrare “conosco questa band!” solo per autoconvincermi di ascoltare buona musica.
Adoro anche portarmi i booklet ad ogni concerto a cui vado con la speranza di riuscire a farli autografare, così in un futuro remoto potrò rivenderli e diventare ricca, anche se sappiamo benissimo che non lo farei mai.  Continua a leggere Record Stories: Penny

Record Stories: Piescah

10373984_10203771867406685_2450268541152429153_nSarà perché sono nata all’inizio degli anni ’90, ma comprare un cd, aprirlo e annusare quell’odore tipico delle cose nuove ha sempre avuto un fascino tutto suo.
Un po’ come quando, come un tossico, ti ritrovi a sniffare le pagine immacolate di un libro.
Nonostante sia tremendamente dipendente dal mio iPod, è innegabile la soddisfazione che provo quando butto uno sguardo alla libreria e vedo tutti i miei bambini uno accanto all’altro. È quello che mi serve per sentirmi ancora attaccata al passato, quando la tecnologia non era ancora così sviluppata e noi non ne eravamo così drammaticamente dipendenti.
Del resto, il fascino del vintage non muore mai. Continua a leggere Record Stories: Piescah

“Orange” by Diamond Youth

Di Francesca Pieschi

1119-Diamond-Youth-Announces-Highly-Anticipated-Orange-EP-1Come potevamo tralasciare un album del genere, proprio noi che abbiamo come mascotte un mandarino? E poi, i mandarini sono arancioni, quindi…

Nati nell’estate 2010, i Diamond Youth hanno all’attivo due EP e “Orange”, rilasciato dalla Topshelf Records appena ieri, è già la loro terza fatica in appena 2 anni di attività (il che mi porta inevitabilmente a pensare a quello stakanovista di William Beckett).

Continua a leggere “Orange” by Diamond Youth