Archivi tag: vicenza

“Nice Try” by Orangewig

Di Elisa Susini

nice tryGli Orangewig sono una band pop punk-skatepunk di Vicenza che il 23 dicembre 2015 ha fatto uscire il primo lavoro, “Nice Try”, totalmente home made.  Continua a leggere “Nice Try” by Orangewig

VIPP FEST: Dance! No Thanks

vippSi apre la settimana che ci porterà all’attessissimo Vicenza Pop Punk (almost) Winter Fest, che si terrà sabato (19 dicembre) nell’ormai famosa patria di mangiatori di gatti, e noi abbiamo per ingannare l’attesa abbiamo deciso di parlare un po’ con le band che troveremo sul palco di temi seri e totalmente attinenti al panorama musicale. È il turno dei Dance! No Thanks!

dance no thanks
Dopo più di un anno fermi siete tornati, c’è stato un cambio di formazione ecc. quindi quanto siete contenti che questa intervista sia online e non ci siano i treni del Lo-Fi a disturbarci?

Fetta: In realtà siamo andati in stazione per rispondere a questa domanda, altrimenti non sarebbe stata la stessa cosa.
Luke: Siamo molto contenti, però l’esperienza al Lo-Fi è da rifare, direttamente sul treno magari.

Avevamo già chiesto ai tempi che furono cosa ne pensate dei gatti, ma visto che il fest è a Vicenza ve lo richiediamo: cosa ne pensate dei gatti? Sono cambiati i vostri sentimenti nei loro confronti?
Luke: Personalmente i miei sentimenti verso i gatti sono cambiati. Una volta li odiavo, adesso siamo mega amici. W i gatti
Fetta: Io rimango della stessa opinione, mi piacciono, adesso anche con le patate.

Se doveste creare uno slogan per invogliare la gente a venire, cosa direste?
Vicenza Pop-Punk, what else? (Ammiccamento di George Clooney mentre mangia la pizza)

Presentate la vostra band in 140 caratteri esatti
Ciao siamo i Dance! No Thanks, dobbiamo raggiungere 140 caratteri, ci piace suonare in giro, fare party, bere Disaronno e sono 140 giusto no? (Giusto! Bravi!)

Ora seriamente, tornate dopo molto tempo, come vanno le cose?
Le cose adesso vanno molto bene. L’ingresso di Danil nella band ha portato una boccata di freschezza, ne avevamo bisogno. E’ stato un anno abbastanza duro in generale, alcuni di noi hanno avuto esperienze con altri progetti, però poi ci siamo resi conto che i DNT ci mancavano e abbiamo deciso di ricominciare.

Pensate che potremo sentire qualcosa di nuovo? Siete al lavoro?
Fetta: Al momento siamo in fase di scrittura e credo che molto probabilmente a breve andremo a registrare.
Luke: Si abbiamo già scritto qualcosa, ma sono solo idee. Nell’anno nuovo ci metteremo sicuramente sotto a finire il tutto, siamo molto gasati.

Ritornate in una scena in cui la situazione un po’ diversa rispetto a quando l’avevate lasciata, nuova gente, nuova voglia di fare, vi sentite vecchi?
Luke: Sì è molto diversa. Quando ci siamo fermati si era appena formata la pop punk.it community e da lì in poi ho visto un netto aumento di interesse per la scena e coinvolgimento tra le band e la cosa mi fa solo piacere. E comunque sì, siamo vecchi.
Fetta: Ma in realtà eravamo vecchi anche prima ahah comunque si la situazione è cambiata in meglio a mio parere.

Nel nome del fest c’è ‘(almost) winter’, qual è la vostra canzone invernale preferita con almost nel titolo?
Luke: A me viene solo in mente Almost dei Bowling For Soup anche se so che l’han già citata e non è un cazzo invernale
Fetta: Non me ne vengono in mente con Almost nel titolo quindi dico Novembre di Giusy Ferreri, più invernale di così

Fedez risolleverà il pop punk?
Luke: Lo farà facendo un gruppo cover con i My Dreams.
Fetta: Fedez no ma Mika sì.

VIPP FEST: Mr. Day

vippManca ormai poco all’attessissimo Vicenza Pop Punk (almost) Winter Fest, che si terrà il 19 dicembre nell’ormai famosa patria di mangiatori di gatti, e noi abbiamo per ingannare l’attesa abbiamo deciso di parlare un po’ con le band che troveremo sul palco di temi seri e totalmente attinenti al panorama musicale. Stavolta tocca ai Mr. Day!

mr day

Visto che il fest è a Vicenza, e soprattutto visto che è la vostra città, cosa ne pensate dei gatti?
DIEGO: Mmmh… Gatty ❤ ❤ ❤
TOM: Eh boni i gati da metare in tecia
TONY: Tutti i gatty mi stanno sulle palle. Meglio in tecia.
STEFANO: I gatty sono belly
(ndr, tecia = pentola)

Se doveste creare uno slogan per invogliare la gente a venire, cosa direste?
DIEGO: In realtà l’abbiamo già fatto perchè io, Tony e Tom abbiamo fondato e facciamo parte della crew di ViPP, ma se dovessi crearne un altro sarebbe “miao miao miao miao” (così la gente viene per forza)
TOM: Sostenere la scena non è solo andare ai concerti, è creare legami. Questo sarebbe uno slogan serio dai
TONY: Cari amicy, siete invitati al party più poppanc di Vicenza. Un bacio. (Intervista di Anna)

Presentate la vostra band in 140 caratteri esatti
DIEGO: Siamo i Mr. Day e facciamo un misto indefinito di generi che a noi piace definire Magnagati Core.
TOM: Se non siete vegani e vi piace il pop punk, i Mr. Day sono la band che fa per voi! +gatty in tecia -bocia
TONY: Siamo i Mr. Day e siccome non sappiamo che cazzo suoniamo ci siamo auto-proclamati una band Magnagati Core. Basta coi gatty però
(non sarete mai delle twitstar)

Il vostro secondo singolo si chiama Il Bel Paese, visto che a noi parlare delle cose politiche non piace, qual è il vostro formaggio preferito?
DIEGO: Sono l’unico che non sapeva che “Il Bel Paese” fosse un formaggio?! No vabbeh… L’unico formaggio che mangio è la sottiletta, se può essere definita formaggio….
TONY: Io amo il formaggio in generale, ma se dovessi scegliere direi Asiago. (Viva i prodotti locali)
TOM: I miei compagni non conoscono il buon cibo. Il formaggio più buono al mondo è sicuramente lo stravecchio che mi prende la mamma il sabato al mercato.
STEFANO: Il Tomino sicuramente!
TOM: Ecco appunto…

Voi siete organizzatori, hometown heroes e per di più siete anche molto giovani, che sbatty avete?
DIEGO: Enorme. Questo è il secondo fest grosso che organizziamo e devo dire che in questo periodo, come prima del Summer Fest, stiamo sclerando malissimo. Per fortuna ci sono state delle new entry in crew che ci hanno mega aiutato (la Vitt über alles), sennò se fosse stato come questa estate sarei impazzito.
TOM: Abbiamo avuto un numero x tendente ad infinito di sfighe e alcune difficoltà coi gestori del posto, ma che per fortuna si sono risolte pacificamente hahahaha. Abbiamo avuto fortuna che qualcuno ci abbia voluto aiutare (chi vuole entrare in crew è benvenuto! Basta che abbia voglia di mettersi in gioco), tipo la Vittoria e Corrado, anche se quest’ultimo non fa mai un cazzo ❤
TONY: Uno sbatty bello grosso… poi le settimane prima del fest ti sale un po’ l’ansia ignorante e hai mille preoccupazioni. Essendo il secondo fest comunque abbiamo fatto le cose meglio e con più calma, di questo passo siamo certi che le nostre serate saranno mano a mano sempre migliori.

Nel nome del fest c’è ‘(almost) winter’, qual è la vostra canzone invernale preferita con almost nel titolo?
DIEGO: Almost cat-eater dei Situaciones. Ogni volta mi commuovo.
TOM: Severo ma (almost) giusto.
TONY: Mmmh ho scrollato più volte tutte le canzoni nel cellulare ma nemmeno una con “almost” nel titolo…

Visto che ‘No place for hate in our scene’, insultate qualcuno creativamente
DIEGO: Sei quasi come Tommy Olletipac.
TOM: No place for you in our scene.
TONY: Siete imbarazzanti (semicit.)

Fedez risolleverà il pop punk?
TOM: Secondo me parlarne è stato quasi rivoluzionario… nonostante molte delle band poppunk new wave abbiamo sonorità più pop che punk, il genere rimane di nicchia. Anche se Fedez ne ha parlato e ho visto personalmente qualche persona in più che se n’è interessata, spero che questo tipo di musica rimanga comunque un po’ “nascosto”.
DIEGO: Che c’entra Fedez adesso?!
TONY: Fedez mi sta sul cazzo
STEFANO: Di Fedez non ho una gran stima, poi è tutto tranne che poppunk.

Se diventaste famosi, quale sarebbe il primo membro della band ad imbrattare i muri degli hotel di feci?
DIEGO: Senza dubbio Tommaso. Poi farebbe una foto e la manderebbe a tutta la rubrica.
TOM: Si probabilmente sarei io…. Del resto una cosa del genere è già successa.
TONY: Tommy o io, sicuramente. Abbiamo uno scambio di foto su whatsappo che prendereste paura…
STEFANO: Antonio.

VIPP FEST: All Coasted

vippManca ormai poco all’attessissimo Vicenza Pop Punk (almost) Winter Fest, che si terrà il 19 dicembre nell’ormai famosa patria di mangiatori di gatti, e noi abbiamo per ingannare l’attesa abbiamo deciso di parlare un po’ con le band che troveremo sul palco di temi seri e totalmente attinenti al panorama musicale. Ecco cosa ci hanno detto gli All Coasted!

all coasted

Visto che il fest è a Vicenza, cosa ne pensate dei gatti?
CRI: La carne dei gatti è cancerogena come quella rossa oppure no? In ogni caso prima di morire devo assaggiarne uno.
CUZZE: Perché parlare di gatti quando possiamo parlare di cagne?!

Se doveste creare uno slogan per invogliare la gente a venire, cosa direste?
Bea festa, bea gente, bei gruppi, bel posto. DAI CHE SE SGRASSEMOOOOO!!!

Presentate la vostra band in 140 caratteri esatti
Siamo gli All Coasted da Lonigo/Sossano/Barbarano/SanBonifacio, suoniamo punk rock, siamo nati da un annetto e quindi siamo belli freschi. Aimatrabolmeicher ha valutato il nostro EP 1/5 quindi vuol dire che facciamo cagare al cazzo! Abbiamo superato i 140 caratteri per farvi perdere più tempo. E perché non sappiamo sintetizzare evidentemente. (come siete punk -ndr)

Nel nome del fest c’è ‘(almost) winter’, qual è la vostra canzone invernale preferita con almost nel titolo? 
Cosa vuol dire almost?

Visto che ‘No place for hate in our scene’, insultate qualcuno creativamente
Siete imbarazzanti.

Fedez risolleverà il pop punk?
PAI: Il pop punk è morto.
CRI: Un giorno un ragazzo chiese a Fedez cosa fosse il pop punk.

Se diventaste famosi, quale sarebbe il primo membro della band ad imbrattare i muri degli hotel di feci?
Senza dubbio Cuzze.