Archivi tag: usa

14# Chuck Ragan won’t be home for Christmas

Abbiamo scoperto che gli Stati Uniti sono invasi dalle tempeste di neve.
L’abbiamo scoperto perché zio Chuck Ragan è rimasto bloccato in una tempesta di neve.
Oh no, come farà a tornare in tempo per Natale?
Ah no quello era un altro film…
Anche perché Chuck Ragan, avendo i capelli e la barba Jesus style, potrebbe alzare le mani al cielo e compiere un miracolo.
Chissà cosa regalerà ai suoi nipotini per Natale…
Nel frattempo Matt Skiba sta preparando un musical, che non è A Christmas Carol Afterdeath Edition, ve lo giuro.
C’è poi chi prepara gli esami, chi prepara gli alberi e i presepi e c’è chi perde tempo sul fantastico sito web isthisbandemo.com
Alterandosi poi perché sostiene che i Silverstein non siano emo e dubita della sua stessa opinione riguardo ai Jawbreaker.
Purtroppo esiste questa gente che tende ad eliminare da un concetto ampio i sub-concetti che non gli piacciono.
Quindi se una cosa suona emo ma è mainstream allora non è emo.
Un po’ come i 5sos che suonano come gli ultimi album degli All Time Low però siccome aprivano i concerti ai One Direction e di conseguenza piacciono ai teenager allora non sono assolutamente pop punk.
Che poi io sarei d’accordissimo a definirli pop e basta, a patto che si comincia definire pop e basta  anche quella porcheria di Dirty Work.
Il mondo sarebbe meglio se non esistessero le religioni. O i generi musicali.
(si certo, voglio vedervi poi a scovare i Seahaven nei negozi di dischi usati).

Chelli

Annunci

AIM goes to Long Island, NY!

DI Elisa Susini
mSZfCsFCiao, amici. Dal momento che è arrivata l’estate -che per quasi tutti noi estate vuol dire “sessione estiva ma anche tanti speciali a caso su cose a caso che ci gasano”- abbiamo deciso di dare il via ad una serie di speciali sulle città che ci piacciono di più e dunque anche sulle band che vengono da queste città.

Inizio io con Long Island, NY, perché vado pazza per la scena musicale di Long Island e anche per la città in sé.

Long Island è un’isola dello stato di New York e nell’immaginario collettivo è il covo dei vari guidos italoamericani che ballano sulla musica techno con i loro fist pumps; ci sono gli Hamptons che ospitano i ricconi newyorkesi durante le vacanze estive; è lì che è stato servito per la prima volta il famoso drink omonimo, ed è lì che sono ambientate gran parte delle scene de “Il Padrino”. Continua a leggere AIM goes to Long Island, NY!

Happy 500th anniversary FLORIDA!

FLORIDAAAAAH

Di Francesca Pieschi

Noi non ci pensiamo mai, ma anche gli Stati compiono gli anni.
Vi siete mai chiesti, per esempio, quando è nata la Florida? Ve lo dico io: ben 500 anni fa.
Scoperta nel 1513 dallo spagnolo Juan Ponce de León, solo nel 1845 fu integrata dagli Stati Uniti d’America.
Crocevia di culture, terra del sole, della NASA e dei mandarini, ha dato i natali ad alcune tra le band più famose dei giorni d’oggi (e di ieri).
E’ proprio con la voce e la musica dei suoi abitanti (anche se i Taking Back Sunday non sono della Florida, però hanno scritto “Miami”, quindi è ok) che le auguriamo un felicissimo e radioso 500esimo anniversario! Continua a leggere Happy 500th anniversary FLORIDA!