Archivi tag: u2

“Songs Of Innocence” by U2

di Leonardo Passari

Lo sapevate che sarebbe successo, e se non lo sapevate, sapevatelo.

Noi di aim siamo trendy, siamo fashion, siamo pop punk, ma soprattutto siamo social, e quindi sì, anche da noi è arrivato il regalino di Apple, il millesimo cd degli U2. C’è chi l’ha ascoltato in doccia, chi a casa e chi a caso, e nonostante non abbia mai personalmente avuto nessun rapporto con gli U2 (anche se il cantante è bono, per dirla alla romana), ho deciso di recensirlo, sia perché ha un titolo romantico preso dal poeta William Blake, sia, e soprattutto, perché hanno ufficialmente creato lo spam più clamoroso della storia, e di questi tempi è difficile. Continua a leggere “Songs Of Innocence” by U2

Annunci

Come cancellare il disco degli U2 che nessuno di voi ha mai desiderato avere

itunesSe siete dei fieri possessori di un device della Apple sicuramente saprete che quegli impertinenti degli U2 hanno distributito di account in account, come fa Babbo Natale con i bambini buoni, la loro ultima fatica “Songs of Innocence”. E proprio come il bambino che chiede un pony e si ritrova sotto l’albero un maglione di lana, un sacco di utenti sono rimasti insoddisfatti; più che dal regalo, dall’impossibilità di rifiutarlo. È proprio così? Leggi qua sotto!
Continua a leggere Come cancellare il disco degli U2 che nessuno di voi ha mai desiderato avere

3# Doccia con gli U2

Confesso: sono anche io una di quelle persone. Quelle persone che si esibiscono in meravigliose performance vocali – usando il flacone di shampoo come microfono –  di quelle che sarebbero degne di teatri ed arene se non fossero rovinate dall’acqua in bocca e dal sapone negli occhi. Continua a leggere 3# Doccia con gli U2

SPECIALE: La musica nella Cerimonia di Apertura di Londra 2012.

Di Mavi Mazzolini

“God Save The Queen” e che nessuno se ne dimentichi. Le Olimpiadi di Londra 2012 possono essere piaciute o meno: a parte che se non ti sono piaciute hai degli evidenti problemi (sì, Federica “ho preferito quelle di Pechino” Pellegrini, dico anche a te, che quando non ti alleni dovresti raccattare un po’ di raziocinio in giro), a rendere magnificente questa cerimonia d’apertura  ha contribuito anche il ruolo portante che ha ricoperto la musica. Considerato che questa cerimonia è all’opposto rispetto a quella delle precedenti Olimpiadi, poiché basata su un piano tutto emozionale rispetto ai rigidi schematismi pechinesi, la musica ha avuto un ruolo portante, finalizzata ad entusiasmare e magnetizzare il pubblico di tutto il Mondo al piccolo schermo. E direi che Danny Boyle, regista della Cerimonia, c’è riuscito alla grande. Continua a leggere SPECIALE: La musica nella Cerimonia di Apertura di Londra 2012.