Archivi tag: the forum

Slam Dunk Festival 2017 – South

slam dunk south 2017Vista la line up particolarmente ricca, che prevedeva ben due 10 anniversary show, un po’ di reunion a caso e soprattutto un Andrew McMahon, non solo la gita di rito al festival più pop punk del Regno Unito è stata d’obbligo, ma è stato d’obbligo anche raddoppiarla. Eccoci qui dunque a parlarvi dello Slam Dunk Festival 2017. È ora di parlarvi del SouthContinua a leggere Slam Dunk Festival 2017 – South

Annunci

SPECIALE: Slam Dunk 2016 – South

Di Giorgio Molfese e Ilaria Collautti
Special thanks per extra video: Denise Pedicillo, Mirko Cioncolini

sdf16Come ormai saprete bene, a fine maggio buona parte dello staff è migrata all’estero per partecipare (ancora) allo Slam Dunk Festival. Abbiamo già pubblicato un report raccontandovi i set delle 27 band che abbiamo visto, le loro prestazioni e le nostre emozioni. Ma se ora, invece di immaginarvelo soltanto leggendo i nostri post, poteste anche vedere con i vostri occhi cosa è successo alla data di Hatfield dello Slam Dunk? Eccovi quindi un video-recap della nostra giornata, che comprende non solo le esibizioni delle band ma anche l’attesissimo e disagiatissimo afterparty!

Continua a leggere SPECIALE: Slam Dunk 2016 – South

Slam Dunk South #SDF16 @ The Forum, Hatfield, 30-05-16

di Chiara Cislaghi, Denise Pedicillo, Giorgio Molfese, Ilaria Collautti, Michela Rognoni, Rita Vitiello e Sara Cavazzini

sdf16Per il quarto anno di fila, rieccoci in terra britannica per partecipare alla grande festa dello Slam Dunk South. Una giornata, sette palchi, millemila band.
Quest anno line up eccezionale soprattutto per noi che amiamo tornare adolescenti con gruppi come Yellowcard, The Rocket Summer e – udite udite – The Starting Line!
Ed era anche il compleanno di Penny! Continua a leggere Slam Dunk South #SDF16 @ The Forum, Hatfield, 30-05-16

Neck Deep, State Champs, Creeper, Light Years @ O2 Forum, Londra 6/02/2016

di Martina Pedretti

neckdeep_960x340-960x340Ai Neck Deep piace fare le date a Londra il 6 Febbraio, quindi come nel lontano 2015 abbiamo deciso di fare una gitarella in UK per vedere i nostri inglesi del cuore. L’anno scorso a Novembre vedevamo il Pop Punk’s Not Dead Tour, capitanato dai New Found Glory, seguiti da State Champs e The Story So Far, insomma ci vediamo sempre gli State ChampsContinua a leggere Neck Deep, State Champs, Creeper, Light Years @ O2 Forum, Londra 6/02/2016

Slam Dunk Festival South @ The Forum, Hatfield 24-05-15

di Michela Rognoni, Sara Cavazzini, Sabrina Outmani e Valentina Ferrero

Slam_Dunk_2015_Ormai partecipare a quel gran bel pezzo di festival che è lo Slam Dunk South è di rito per noi pazzerellone di Aim A Trabolmeicher. Si fanno le valige, si approfitta per partecipare a più headline show possibili spendendo il meno possibile, ci si lamenta del disagio della vita in ostello, poi ci si sveglia presto e si va su ad Hatfield sperando che sia una bella giornata di sole, cosa che in Inghilterra è una vera scommessa. Quest’anno non ci è andata tanto bene, ma con una line up del genere non ci sembra assolutamente il caso di lamentarci.  Continua a leggere Slam Dunk Festival South @ The Forum, Hatfield 24-05-15

“Il pop-punk non è morto…almeno in UK” – Pop-Punk’s Not Dead Tour @ The Forum, Londra 29-11-14

di Hélio Gomes

pp1Nel momento in cui hanno annunciato il Pop-Punk’s Not Dead Tour in UK, io e i miei amici non ci abbiamo pensato due volte e abbiamo pianificato una bella vacanza a Londra. Tutto questo successe a inizio estate; ma i giorni passano veloci e presto ci ritroviamo sul volo low cost per Londra.
Il racconto però inizia a Kingston, con il set  acustico degli State Champs e la signing session dei New Found Glory.

Dopo aver comprato un bel po’ di CD alla Banquet Records – tappa fondamentale se sei a Londra e ti piace ancora comprare copie fisiche dei tuoi album preferiti – gli State Champs salgono sul mini-palco del negozio.
scSuonano un paio di canzoni tra cui “Deadly Conversation”, “IfI’m Lucky” e “Stick Around”.
Mega bravi e simpaticissimi, si spostano per l’arrivo dei pioneri del pop-punk: i New Found Glory.
Questa è la seconda volta che li incontro e rimangono sempre delle persone simpaticissime e, soprattutto, disponibilissime. Parliamo ancora un po’ con gli State Champs e decidiamo di tornare a Londra per prepararci per quella che sarebbe stata una serata epica.

Arriviamo al locale con le porte già aperte e, dopo una perquisizione che manco dovessimo entrare in una prigione, ci becchiamo le ultime canzoni degli Only Rivals, la prima band della serata.
Poco dopo salgono sul palco i Candy Hearts.
Niente da dire sulla tecnica o sound, però live non mi hanno preso tantissimo, nonostante sia una band divertente da vedere.

Finito il loro set, decidiamo di andare giù nel pit dove da lì a pochi minuti sarebbero saliti sul palco gli State Champs.
Era la prima volta che li vedevo live e le grandi aspettative che avevo su di loro non sono state deluse.
Sono stati 25 minuti di fuoco al The Forum. Hanno svolto benissimo il compito di caricare il pubblico per le altre due band che avrebbero suonato dopo di loro.

pp2Mi risulta difficile essere oggettivo quando si parla dei The Story So Far, soprattutto se devo parlare di un loro live. Secondo i calcoli di Sara, ho crowd surfato almeno 5 volte durante il loro set. E quando non ero sopra la folla, ero giù a cantare ogni parola a squarciagola insieme agli inglesi presenti quella sera. Inutile negare che non sono perfetti live, però quando sei lì in mezzo al casino non ci fai tanto caso.

Ecco che gli Story, è così che gli inglesi chiamano i tssf, lasciano il palco  alla band che continua a non sbagliarne una dal 1997: i New Found Glory.
IMG_1383Dopo la triste dipartita di Steve, gli altri hanno deciso di continuare in 4, e nonostante si senta la mancanza della chitarra ritmica in alcune canzoni come “Dressed To Kill“, i ragazzi di Coral Springs hanno messo su un concerto con i controcazzi, come sempre. Suonando solamente 4 canzoni dell’ultimo album Resurrection, i New Found hanno fatto impazzire il pubblico come solo poche band sanno fare.
Non potevano mancare gli speech lunghissima di Chad in cui ribadisce l’importanza di suonare musica non per i soldi ma soltanto per avere ‘a good time’.
Durante “My Friends Over You”, sale sul palco la ragazza di Chad, cioè Hayley Williams che prende parte allo show.

Nonostante alcuni dicano che i NFG abbiano fatto il loro tempo, saranno al centro della scena ancora per un po’  se continuano a proporre show come questi dove usciamo tutti con lacrime agli occhi per l’emozione.

È stato uno dei miei concerti preferiti in assoluto e spero sia il primo di tanti all’estero.
Serata perfetta insieme ai miei amici: auguro a tutti di poter vivere un’esperienza del genere nelle loro vite!

Come chicca vi lascio la foto di gruppo con Chad e Hayley pubblicata addirittura sul suo Twitter: IMG_1395