Archivi tag: Pop

REVIEW: “Peach Club” by Emarosa

Di Ilaria Collautti

Peach Club, pubblicato l’8 febbraio per Hopeless Records, è il quinto album degli Emarosa – band americana pilastro della cultura emo/post-hardcore che ha deciso di sorprenderci con un’inaspettata svolta pop. Continua a leggere REVIEW: “Peach Club” by Emarosa

Annunci

Mauro Repetto è la miglior pagina di Wikipedia di sempre

mauro38wd.jpg

Vi ricordate quando in TV passavano i live degli 883 e c’era Max Pezzali che cantava e poi un altro tizio biondo che ballava come se ne andasse della sua vita ma sembrava che non avesse alcuna utilità e che fosse capitato lì per caso?
Lui era Mauro Repetto (e lo è ancora immagino) e sappiamo tutti che ha lasciato la band, che è diventato un pezzo grosso di Disneyland e cose così, ma un giorno, da veri music-fag ci siamo chiesti: “Ma perché ha lasciato la band?” Continua a leggere Mauro Repetto è la miglior pagina di Wikipedia di sempre

PLAYLIST: Australia Day

australia_map.pngQuesta volta non siamo noi ad essere in ritardo, sono gli australiani ad essere in anticipo!
Fuso orario a parte, oggi è il 26 Gennaio, giorno in cui si celebra la festa nazionale dell’Australia ricordando lo sbarco della First Fleet nella Baia di Sydney.
La lontana ed esotica Australia, con tutti quegli strani frutti tropicali, quegli animaletti insoliti e quel buffo accento, è per noi sinonimo di mistero, ma ci sono delle cose (in ambito musicale) che tutti conoscono dell’Australia e sono queste: Continua a leggere PLAYLIST: Australia Day

“Strange Love” by We The Kings

di Martina Pedretti

12038212_10153124993711975_8399108156255634093_n“Strange Love” è il nuovo album dei We The Kings, uscito il 20 Novembre via Ozone Entertainment. Il disco è composto da non esattamente 12 pezzi (ci arriveremo). Il disco presenta due filoni, uno più pop e gioioso, ed uno più acustico e triste. La band, dopo gli anni d’oro in cui dominava il cuore delle ragazzine al grido di “Check Yes Juliet”, è scaduta nel girone del mediocre pop fatto solo per attirare un pubblico più vasto, lasciando deluse quelle ragazzine ormai cresciute.  Continua a leggere “Strange Love” by We The Kings