Archivi tag: Jack Barakat

Auguri All Time Low!

Di Sara Cavazzini.

Disclaimer: io sono una fangirl esagerata in fatto di All Time Low, ma purtroppo riesco ad essere oltremodo critica anche con loro. Le seguenti sono tutte opinioni personali e non la verità assoluta, se non la pensate come me, è più che okay, ma sarebbe bello risparmiarsi i soliti commenti stupidi e inutili.

Grazie  e buona continuazione.

atl 2006
È festa in casa All Time Low, a quanto pare oggi è il decimo anniversario della band. Continua a leggere Auguri All Time Low!

Annunci

Jack Barakat in prigione?


Questa mattina il chitarrista degli All Time Low, Jack Barakat, ha pubblicato sul suo account di instagram una foto dove viene ammanettato con Vinny Petrocelli. Molto probabilmente sono stati arrestati per aver fatto pipì per strada, ma ancora non è stato confermato/smentito niente quindi, vi consigliamo di tenere d’occhio il blog per ulteriori informazioni a riguardo.

“Don’t panic” by All Time Low

Di Denise Pedicillo

Dopo circa un anno di attesa, sperando che gli All Time Low capissero che Dirty Work è stato un flop e che se ne uscissero con un album per rivendicare il loro posto nella scena pop-punk, oggi è uscito Don’t Panic, quinto lavoro della band del Maryland.
Diciamo che il primo punto è stato soddisfatto, tanto che la band ha lasciato la major Interscope per tornare sotto l’ala della Hopeless Records, ma per quanto riguarda il secondo punto, direi che è tutta questione di gusti. Continua a leggere “Don’t panic” by All Time Low

“C’è la gente, poi ci siamo noi.” – I-Day Festival 2012

Di Sara Cavazzini

Innanzitutto, che ridere!

Arrivo a Bologna in un piovoso, anzi diluvioso (anche se non esiste), pomeriggio di inizio settembre (che poi era anche il primo e sticazzi) dopo esser stata guardata male in treno per tutto il tempo da due fan dei Green Day che ce l’avevano con la mia maglia con gli scoiattolini degli A Rocket To The Moon. Il mio primo pensiero è “se domani è così, è un disastro”.

Purtroppo invece no, il giorno dopo faceva già troppo caldo per i miei gusti e c’era anche un po’ di sole (e la mia carnagione chiarissima ne ha risentito). Continua a leggere “C’è la gente, poi ci siamo noi.” – I-Day Festival 2012