Archivi tag: fest

Venezia Hardcore Fest 2016: Interview with Riviera

di Umberto Damigiano e Riccardo Volpe

riviera.jpgI Riviera sono ufficialmente una delle migliori band Emo presenti nella nostra penisola; energici, presi male e anche ottimi cantastorie che attraverso maglioni verdi e Domeniche fuori porta riuscirebbero ad emozionare anche gli Hardcore kids più XtrueX. Due EP e un full-lenght alle spalle oltre a tanti concerti con band del calibro di Raein, Sport, Gulfer, ecc.
Non siate timidi quindi, e fatevi trasportare dall’onda megapesa, e a suon di Crowd Surfing sicuramente giungerete nella tanto blasonata riviera. Continua a leggere Venezia Hardcore Fest 2016: Interview with Riviera

Annunci

Venezia Hardcore Fest 2016: Interview with Face Your Enemy

di Umberto Damigiano e Riccardo Volpe

vehcFautori del “Pizza Style” e promotori di un beat down Hardcore arrogante, energico e sincero; ebbene si cari amici, sto parlando dei Face Your Enemy, band Hardcore che già da un paio d’anni a questa parte si è imposta sulla scena underground della nostra penisola, anche se la loro formazione nonché esperienza musicale è molto più datata.
Il gruppo nasce infatti nel 2005 a Caserta e dopo vari EP e full-lenght prodotti, concerti e tour internazionali finalmente quest’anno li vedremo cavalcare l’onda, o per meglio dire tzunami, chiamato Venezia Hardcore.
Per questa occasione ho posto un paio di domande a Dome, vocalist della band nonchè uno dei fondatori della CBC Records ma soprattutto una grande persona. Continua a leggere Venezia Hardcore Fest 2016: Interview with Face Your Enemy

VENEZIA HARDCORE FEST 2016: Interview with Danny Trejo

di Umberto Damigiano e Riccardo Volpe

danny.jpgI Danny Trejo sono una delle band più longeve della scena veneziana. Sin dalla prima edizione del VexHc Fest hanno saputo incendiare il palco a suon di sciabolate con il loro hardcore super veloce e megapeso. A distanza di due anni dall’uscita del loro primo Full Length “Human Extinction”, abbiamo intervistato il frontman Netti per farci una breve chiacchierata riguardo al futuro della band, al fomento per l’edizione annuale del Venezia Hardcore Fest e alle uova (ovviamente).
Continua a leggere VENEZIA HARDCORE FEST 2016: Interview with Danny Trejo

VENEZIA HARDCORE FEST 2016: Interview with Alfio (The Mild; Angler)

di Umberto Damigiano e Riccardo Volpe
12936719_1391889100836792_5065696415139098477_nL’anno scorso in occasione della terza edizione del Venezia Hardcore Fest abbiamo avuto l’occasione di scambiare quattro parole con Alfio, personalità molto attiva e dinamica nella scena Hardcore veneziana. Oltre a far parte di band come Angler e The Mild si occupa anche della parte logistica di questa realtà, militando in vari collettivi come il più blasonato Venezia Hardcore ed organizzando concerti ed eventi con il nuovo arrivato Youth of Today Collective.

Continua a leggere VENEZIA HARDCORE FEST 2016: Interview with Alfio (The Mild; Angler)

VIPP FEST: Glances

vippSiamo ormai alla penultima band che suonerà al Vicenza Pop Punk (almost) Winter Fest, che ormai non serve neanche più spiegare cos’è perché lo sapete tutti bene. Manca sempre meno, ecco i Glances!

Glances 2015 HD by silvia

Visto che il fest è a Vicenza, cosa ne pensate dei gatti?
I gatti ci stanno simpatici, ne abbiamo addirittura uno che ci viene spesso a trovare in sala prove. Peccato che appena iniziamo a suonare scappi via.

Se doveste creare uno slogan per invogliare la gente a venire, cosa direste?
Visto che suoniamo anche noi, diremmo “Depression is a Fashion”

Presentate la vostra band in 140 caratteri esatti
Ok! Siamo i Glances, emotional melodic hardcore da Bologna.
Attivi dal 2014, abbiamo pubblicato 2 Ep, suonato tanto in Italia e un pò in Europa.
Fine. (mmh, 150)

Voi non siete proprio pop punk, come vi relazionate con questa scena?
È vero, non abbiamo molto in comune con questo tipo di musica, però è un genere che comunque ci capita di ascoltare di tanto in tanto; spesso poi vediamo suonare band di questo tipo a Bologna, e alcune sono davvero valide, ad esempio i Nobody Will Care o i Why Everyone Left.

Il vostro secondo EP Desolation è uscito ad aprile, parlatecene un po’!
Come avete già detto, “Desolation” è il nostro secondo Ep, formato da 4 canzoni e completamente autoprodotto. Potete ascoltarlo e scaricarlo gratuitamente sulla nostra pagina bandcamp mentre continuate a leggere l’intervista https://glanceshc.bandcamp.com

L’ultima traccia dell’EP è non solo acustica, ma anche in italiano, come mai questo esperimento?
Ascoltiamo tanta musica differente, tra cui quella acustica, così abbiamo deciso di provare a scrivere un brano “diverso” dal solito ma che comunque risultasse coerente con le tematiche dell’EP. In questo caso abbiamo scritto il testo direttamente in italiano e visto che aveva molto impatto sul pezzo in generale non abbiamo sentito la necessità di tradurlo in inglese.

Fate parte di quel genere che sta un po’ tra il melodic hardcore e l’emo, cosa vi ha influenzato di più in ognuno dei due?
Siamo influenzati da entrambi questi stili di musica: apprezziamo il melodic hardcore di band come Defeater, Touchè Amorè, Goodtime Boys, Landscapes,  così come l’ emo-screamo dei Raein, La Quiete o dei vecchi Pianos Become the teeth.
Potremmo dire di essere una band influenzata dall’hardcore melodico ma con un’attitudine legata all’emo.

Nel nome del fest c’è ‘(almost) winter’, qual è la vostra canzone invernale preferita con almost nel titolo?
L’unica che ci viene in mente è “Almost there” degli Heart in Hand.. peccato che si siano sciolti, non erano niente male!

VIPP FEST: Dance! No Thanks

vippSi apre la settimana che ci porterà all’attessissimo Vicenza Pop Punk (almost) Winter Fest, che si terrà sabato (19 dicembre) nell’ormai famosa patria di mangiatori di gatti, e noi abbiamo per ingannare l’attesa abbiamo deciso di parlare un po’ con le band che troveremo sul palco di temi seri e totalmente attinenti al panorama musicale. È il turno dei Dance! No Thanks!

dance no thanks
Dopo più di un anno fermi siete tornati, c’è stato un cambio di formazione ecc. quindi quanto siete contenti che questa intervista sia online e non ci siano i treni del Lo-Fi a disturbarci?

Fetta: In realtà siamo andati in stazione per rispondere a questa domanda, altrimenti non sarebbe stata la stessa cosa.
Luke: Siamo molto contenti, però l’esperienza al Lo-Fi è da rifare, direttamente sul treno magari.

Avevamo già chiesto ai tempi che furono cosa ne pensate dei gatti, ma visto che il fest è a Vicenza ve lo richiediamo: cosa ne pensate dei gatti? Sono cambiati i vostri sentimenti nei loro confronti?
Luke: Personalmente i miei sentimenti verso i gatti sono cambiati. Una volta li odiavo, adesso siamo mega amici. W i gatti
Fetta: Io rimango della stessa opinione, mi piacciono, adesso anche con le patate.

Se doveste creare uno slogan per invogliare la gente a venire, cosa direste?
Vicenza Pop-Punk, what else? (Ammiccamento di George Clooney mentre mangia la pizza)

Presentate la vostra band in 140 caratteri esatti
Ciao siamo i Dance! No Thanks, dobbiamo raggiungere 140 caratteri, ci piace suonare in giro, fare party, bere Disaronno e sono 140 giusto no? (Giusto! Bravi!)

Ora seriamente, tornate dopo molto tempo, come vanno le cose?
Le cose adesso vanno molto bene. L’ingresso di Danil nella band ha portato una boccata di freschezza, ne avevamo bisogno. E’ stato un anno abbastanza duro in generale, alcuni di noi hanno avuto esperienze con altri progetti, però poi ci siamo resi conto che i DNT ci mancavano e abbiamo deciso di ricominciare.

Pensate che potremo sentire qualcosa di nuovo? Siete al lavoro?
Fetta: Al momento siamo in fase di scrittura e credo che molto probabilmente a breve andremo a registrare.
Luke: Si abbiamo già scritto qualcosa, ma sono solo idee. Nell’anno nuovo ci metteremo sicuramente sotto a finire il tutto, siamo molto gasati.

Ritornate in una scena in cui la situazione un po’ diversa rispetto a quando l’avevate lasciata, nuova gente, nuova voglia di fare, vi sentite vecchi?
Luke: Sì è molto diversa. Quando ci siamo fermati si era appena formata la pop punk.it community e da lì in poi ho visto un netto aumento di interesse per la scena e coinvolgimento tra le band e la cosa mi fa solo piacere. E comunque sì, siamo vecchi.
Fetta: Ma in realtà eravamo vecchi anche prima ahah comunque si la situazione è cambiata in meglio a mio parere.

Nel nome del fest c’è ‘(almost) winter’, qual è la vostra canzone invernale preferita con almost nel titolo?
Luke: A me viene solo in mente Almost dei Bowling For Soup anche se so che l’han già citata e non è un cazzo invernale
Fetta: Non me ne vengono in mente con Almost nel titolo quindi dico Novembre di Giusy Ferreri, più invernale di così

Fedez risolleverà il pop punk?
Luke: Lo farà facendo un gruppo cover con i My Dreams.
Fetta: Fedez no ma Mika sì.