Archivi tag: 2012

“2012” by Drive Me Crazy

Di Chiara Cislaghi

1DMCI Drive Me Crazy sono una band bresciana capitanata da una donna alla voce e il 23 maggio 2013 è uscito il loro EP dal titolo “2012”. Continua a leggere “2012” by Drive Me Crazy

Annunci

Aim A Trabolmeicher’s Top 10 Best Albums of 2012

JDdW4Come ogni redazione che si rispetti, anche noi abbiamo deciso di immolarci per la causa e individuare i 10 migliori dischi pubblicati quest’ anno.
Per rendere la sfida più divertente abbiamo deciso di fare una classifica collettiva, ed i nostri gusti musicali molto eterogenei ci hanno reso le cose facilissime…
Alla fine ce l’abbiamo fatta e siamo giunte alla conclusione che il 2012 non è stata una grande annata per i dischi… Continua a leggere Aim A Trabolmeicher’s Top 10 Best Albums of 2012

FAST FORWARD TO (THE END OF) 2012

Di Sara Cavazzini

end of 2012Eh si, il 2012 è passato velocemente ed è giunto al termine.

Fondamentalmente sto scrivendo questo post per autocelebrarmi perché oggi è il mio compleanno -voi non credete che compelanno suoni meglio di compleanno? – Ma chiudiamo presto questo discorso per non finire alle solite cose come “si, il 31 dicembre non è un bel giorno per nascere, non fatelo a casa” e “si, fa schifo”, quindi auguri a me e stop. Continua a leggere FAST FORWARD TO (THE END OF) 2012

Interview with Jake Bundrick from Mayday Parade

Di Mavi Mazzolini

Warning: English version is available by clicking HERE.

Calcano le scene da circa sei anni, e che sia per la frase “without I’ll be miserable at the best” o per Kids In Love, il nome dei Mayday Parade suona familiare un po’ per tutti. Li ho raggiunti via mail, e sono riusciuta a parlare con Jake Bundrick, batterista e seconda voce del gruppo. A pochi giorni dal loro ritorno in Europa, abbiamo parlato non solo della carriera dei Mayday negli anni e nel futuro, ma anche di ricordi più teneri e personali. Continua a leggere Interview with Jake Bundrick from Mayday Parade

“C’è la gente, poi ci siamo noi.” – I-Day Festival 2012

Di Sara Cavazzini

Innanzitutto, che ridere!

Arrivo a Bologna in un piovoso, anzi diluvioso (anche se non esiste), pomeriggio di inizio settembre (che poi era anche il primo e sticazzi) dopo esser stata guardata male in treno per tutto il tempo da due fan dei Green Day che ce l’avevano con la mia maglia con gli scoiattolini degli A Rocket To The Moon. Il mio primo pensiero è “se domani è così, è un disastro”.

Purtroppo invece no, il giorno dopo faceva già troppo caldo per i miei gusti e c’era anche un po’ di sole (e la mia carnagione chiarissima ne ha risentito). Continua a leggere “C’è la gente, poi ci siamo noi.” – I-Day Festival 2012