Archivi categoria: Drunken Reports

Perdoname madre por mi vida loca

STILL HERE VOL.3: The Anthem + Falling Here + Dear Dust + The Granades + Hard Landing

Di Tatiana Rettore

1476475_687507817949727_1321945438_nDopo una lunga assenza i membri della BK crew sono tornati tra la gente.
Avevamo voglia di fare qualcosa e abbiamo optato per il Traffic senza troppe aspettative, dato i trascorsi.
Non volevamo vedere di nuovo un pubblico lento e passivo. E invece ci siamo dovuti ricredere, serata da paura ieri, band in formissima e pubblico fomentato! Ieri la scena romana era da amare! Continua a leggere STILL HERE VOL.3: The Anthem + Falling Here + Dear Dust + The Granades + Hard Landing

“I came here looking for a fight ;) ” – The Wonder Years + Handguns + 4th ‘N Goal @ Tunnel, Milano 26-11-13

Di Elisa Susini, Cristiano Ronchi e Hélio Gomes

“I spent the winter writing songs about getting better and if I’m being honest, I’m getting there.”

 

IMG_2370Il 26 novembre 2013 è stata l’ultima serata di gala pop punk al Tunnel di Milano per quanto riguarda questo anno e abbiamo chiuso alla grande con 4th ‘N Goal, Handguns e The Wonder Years.

Era molto presto, erano le 20 in punto e si sono aperte le danze a suon di walzer. Le persone si sono divise in varie coppie, le più rilevanti erano Helio e Cristiano e la Chiara e Penny che erano i reginetti e le reginette del ballo sulle note di That’s Amore fino a quando non è sfumata in Maybe But Not Sure lasciando spazio ai posi jumps di tutti i pop punk kids inprima fila. Continua a leggere “I came here looking for a fight 😉 ” – The Wonder Years + Handguns + 4th ‘N Goal @ Tunnel, Milano 26-11-13

“Chiudono con Sempiternal!” Bring Me The Horizon + Pierce The Veil + Sights & Sounds @NewAgeClub

Di Giorgio Molfese

1476431_10201265926265974_2080693661_nSabato 23 Novembre, pochi  km all’uscita per Spinea.

“MERDA!”

Ci giriamo tutti verso la dolce e fine Ilaria con occhi spalancati.

“IL BIGLIETTO!”

Ebbene si, era riuscita a dimenticarsi l’unica cosa che le avrebbe permesso di vedere finalmente dal vivo la band che aspettava dal 2006.
perché quella sera, al New Age di Roncade, suonavano i Pierce The Veil ma soprattutto i Bring Me The Horizon, con in apertura una band indegna di nota ma che citeremo lo stesso: i Sights And Sounds. Continua a leggere “Chiudono con Sempiternal!” Bring Me The Horizon + Pierce The Veil + Sights & Sounds @NewAgeClub

“Reggiseni e Tonno in Scatola” – Smart Mistake @ Reset Festival + Cose a Caso 14-09-13, Torino

Di Jimmy

IMG_1347
Una foto brutta di Torino

Lo scorso sabato sera, siccome non avevo voglia di andare a bere un’acqua tonica nel solito irish pub con i soliti amici e senza il solito fidanzato (che era a Roma a parlare con i Velvet), ho deciso di dare una svolta di 180 gradi alla mia vita, così ho speso un sacco di soldi per andare a Torino, seriamente intenzionata ad assistere alle esibizioni di tutti i gruppi del Reset Festival. Mi hanno raccontato che c’era Piotta e altra gente di un certo livello, ma ovviamente qualcosa è andato storto ed io mi sono ritrovata a vagare per Torino apprezzando diversi minuti di diverse canzoni di diverse band di diversi generi che suonavano su diversi palchi, in quello che mi è quasi sembrato uno “Slam Dunk Piemonte”.
Ma mi piacerebbe cominciare dall’inizio:
Arrivata alla stazione di Torino Porta Nuova mi faccio una bella scarpinata fino a Piazza Vittorio – che non è il mio compagno di banco delle elementari (che poi si chiamava Gianluca e non Vittorio), ma Vittorio Veneto probabilmente – dove mi viene detto che il fiume è quello che in Europa contiene il più elevato tasso di cocaina. Se invece dobbiamo parlare di musica, vengo accolta dalle note di un simpatico cantautore che, come potete evincere dal titolo di questo stupido articolo, cantava canzoni riguardanti reggiseni e tonno in scatola in una struggente storia d’amore finito che lascia il protagonista con il frigorifero vuoto date le sue scarse doti di chef. Chitarra acustica e tastiere, ma anche fette di cotolette, persone afose più dell’afa, citroen squalo e altre cose mattacchione.
IMG_1318Poi sul palco salgono gli Smart Mistake – che erano la ragione per cui sono andata fino a Torino, solo per questo motivo conosco il loro nome – che vengono come al solito paragonati ai Paramore da una decina di persone e poi invece cominciano a suonare cose che con il suddetto gruppo hanno poco a che fare. La band si comporta bene sul palco, sia tecnicamente che esteticamente – nel senso che si muovono bene, non nel senso che sono i One Direction – i giovani componenti hanno molto da offrire, e anche la loro cantante donna – oltre ad essere diventata l’idolo delle bambine dai 3 ai 7 anni – si è comportata molto bene offrendoci una performance piacevole e rendendo le sue emozioni palpabili.
Però la canzone lenta a me proprio non piace.
Un altro problema è quello del riverbero del microfono, creatore di un disagio incredibile da cui non è stata toccata la post rock band strumentale Jordaan.
Il loro non è decisamente il mio genere però erano bravi e quindi belli da ascoltare, solo che durante il loro set sono stata chiamata dall’hamburger gigante che poi ho mangiato.
Una cosa divertente è che a Torino il gorgonzola lo chiamano gorgo e non zola. E poi Torino ha anche la sua coca cola che si chiama Mole Cola. Con un nome così geniale non si può non apprezzarla. Da questo momento in poi ho girato a caso sentendo un tipo con la tutina gialla accerchiato dai suoi fans, una tipa che cantava r’n’b, un coro probabilmente cattolico che è stato in piedi zitto e immobile per svariato tempo (anche quando poi dalle casse è uscito il tipico rumore del grind core) per poi finalmente iniziare a cantare, una band abbastanza progressive ed un tizio che cantava malissimo “Dust in the wind”, che però forse era un semplice mendicante.

Mi sarebbe piaciuto concludere il tutto con una frase accattivante e sarcastica, insultando qualcuno o trovando una morale a tutto questo, ma purtroppo non sono capace perché non sono una giornalista e non so scrivere un bell’articolo.

“Zanzare e Fulmini” – The Menzingers + The Arteries + Guests @Live Forum, Milano 13-07-13

Proemio: che palle, questo sarà uno di quei live report per cui ci verrà detto che non capiamo niente di musica! E che non siamo simpatiche! E che non sappiamo scrivere! ACAB!

1005601_10200875846132748_71831235_nFesta grande il 13 Luglio al Live Forum, gli ospiti d’onore sono The Menzingers e The Arteries (dovevano essere i Tigers Jaw ma hanno deciso di sciogliersi, quindi niente), ma ci sono anche tanti amici italiani ad offrirci la loro musica underground per 10 miseri euro. Continua a leggere “Zanzare e Fulmini” – The Menzingers + The Arteries + Guests @Live Forum, Milano 13-07-13

BelzeBluesBand + Upskirt + Dei Validi Headliner @ Festa del Gerusco, Robecco S/N 07-07-13

Senza Fonte

geruscoPer ribadire ancora una volta che non è che basti comprare il dominio di un sito per essere professionali, ho deciso di rubare svariati minuti del vostro tempo così da narrarvi impressioni casuali sul mitico festival locale Gerusco che quest anno vendeva pure le magliette con il simbolo dell’hard rock cafè.

Non è importante sapere che l’edizione 2004 di questo festival con Skruigners e PornoRiviste è stato il mio primo concerto pseudo-serio, o meglio a cui ho partecipato consapevolmente usando la mia propria volontà. E’ importante sapere che l’edizione 2013 non consisteva solo nella giornata di domenica, quella di cui vi parlerò, ma partiva dal giovedì con un dj set di Alteria e proseguiva fino appunto alla domenica. Continua a leggere BelzeBluesBand + Upskirt + Dei Validi Headliner @ Festa del Gerusco, Robecco S/N 07-07-13