Archivi categoria: Interviews ita

“Fare emo oggi significa esporre la propria sensibilità senza vergognarsene” – Interview with Cosmetic

di Allaria

Siamo giunti al sesto album dei Cosmetic, di ritorno dopo Core del 2017 (To Lose la Track/Dischi Sotterranei), con un lavoro che ancora una volta strizza l’occhio ad un pubblico amante dei pedalini riverberosi e delle sonorità dreampop. Plastergaze sacrifica un po’ di immediatezza in favore di una stratificata profondità che gli consente di rivelare nuove sfaccettature ad ogni ascolto.

Continua a leggere “Fare emo oggi significa esporre la propria sensibilità senza vergognarsene” – Interview with Cosmetic

Annunci

PREMIERE: ascolta Wax, il nuovo singolo di Garda 1990

Garda 1990, pseudonimo di Davide Traina, è una delle new entry nella scena emo italiana di quest’anno. Il suo EP d’esordio si chiama Downtown e uscirà il 22 marzo su Oh!Dear Records, Dreamingorilla Rec, È un brutto posto dove vivere, e Tristezza is the new felicità.

Continua a leggere PREMIERE: ascolta Wax, il nuovo singolo di Garda 1990

“Suonare davanti a 30.000 persone ti fa sentire pronto; suonare davanti a 10 ti tempra” – Interview with Inigo

di Alessandro Mainini

Un cantautore italiano dal nome spagnoleggiante ma dal sound spiccatamente nostrano. Inigo fa parte di quel sottobosco di artisti estremamente validi, chitarra e voce, che vuoi perché non suonano canzoni che rispecchiano i canoni del mercato contemporaneo, vuoi perché non si chiamano Zucchero o Vasco Rossi, difficilmente si guadagnano della visibilità presso i media mainstream.

Continua a leggere “Suonare davanti a 30.000 persone ti fa sentire pronto; suonare davanti a 10 ti tempra” – Interview with Inigo

“Il rock è sempre meno rock e sempre più tradizione e imitazione” – Interview with Finister

di Alessandro Mainini

Una “rock band fiorentina” che però decide di ribellarsi ai canoni del rock, specialmente quello di oggi che sembra sempre più schiavo del passato, e abbracciare nuove fonti di ispirazione, nuovi suoni e nuove prospettive. Questa una piccola summa dei Finister dei tempi di Please, Take Your Time.

Continua a leggere “Il rock è sempre meno rock e sempre più tradizione e imitazione” – Interview with Finister

“Volevamo raccontare le nostre storie nella maniera più fresca possibile” – Interview with Le Formiche

di Alessandro Mainini

Da Palermo a Torino. Le Formiche sono esattamente quello che succede quando si trapianta un’intera band da un’isola mediterranea a una metropoli del Nord. L’allegria e il calore insiti nella cultura delle terre baciate dal sole lasciano spazio alla malinconia; l’incontro con la scena indie-pop italiana contemporanea completa l’opera, per creare il sound che la band ha sviluppato con il suo disco d’esordio Figli di nessuno (2014) e soprattutto con le più recenti produzioni, fra cui spicca Tanto così, il nuovissimo singolo che unisce ritornelli da pezzone classico del rock italiano alle melodie leggere dell’indie di oggi.

Continua a leggere “Volevamo raccontare le nostre storie nella maniera più fresca possibile” – Interview with Le Formiche

Tutte le straße portano a George Herald

di Alessandro Mainini

Il primo incontro con George Herald è uno di quello che non dimenticheremo mai. Un ozioso pomeriggio di inizio aprile, in un giardino privato nella bergamasca dove si festeggiava il compleanno di un local pop punk kid a ritmo di musica live. Quel giorno suonarono band della scena come i Sittingthesummerout, i My Dinosaur Life e i The Last Confidence, e una band venne addirittura dalla Francia, i Back Garden Light, ormai italiani d’adozione.

Continua a leggere Tutte le straße portano a George Herald