Archivi categoria: Interviews

Facciamo domande ai musicisti e loro ci rispondono

Una chiacchierata con Kerr Okan dei The LaFontaines

di Samir Batista

Il passato 10 ottobre, con il freddo che iniziava a farsi sentire, il super trendy Circolo Ohibò di Milano ha ospitato gli scozzesi The LaFontaines, figli non giovanissimi (la band è in attività dal 2008, e il loro primo full-length ha visto la luce nel 2015) di quella scena alt-rock scozzese che ha portato al successo gruppi come Biffy Clyro, Twin Atlantic e The Xcerts. L’occasione è perfetta per sedersi assieme a Kerr Okan, vocalist del gruppo, sui divanetti del locale, sotto la luce offuscata che anticipa l’inizio della serata.

Continua a leggere Una chiacchierata con Kerr Okan dei The LaFontaines

Annunci

“Suonare davanti a 30.000 persone ti fa sentire pronto; suonare davanti a 10 ti tempra” – Interview with Inigo

di Alessandro Mainini

Un cantautore italiano dal nome spagnoleggiante ma dal sound spiccatamente nostrano. Inigo fa parte di quel sottobosco di artisti estremamente validi, chitarra e voce, che vuoi perché non suonano canzoni che rispecchiano i canoni del mercato contemporaneo, vuoi perché non si chiamano Zucchero o Vasco Rossi, difficilmente si guadagnano della visibilità presso i media mainstream.

Continua a leggere “Suonare davanti a 30.000 persone ti fa sentire pronto; suonare davanti a 10 ti tempra” – Interview with Inigo

“Il rock è sempre meno rock e sempre più tradizione e imitazione” – Interview with Finister

di Alessandro Mainini

Una “rock band fiorentina” che però decide di ribellarsi ai canoni del rock, specialmente quello di oggi che sembra sempre più schiavo del passato, e abbracciare nuove fonti di ispirazione, nuovi suoni e nuove prospettive. Questa una piccola summa dei Finister dei tempi di Please, Take Your Time.

Continua a leggere “Il rock è sempre meno rock e sempre più tradizione e imitazione” – Interview with Finister

“Volevamo raccontare le nostre storie nella maniera più fresca possibile” – Interview with Le Formiche

di Alessandro Mainini

Da Palermo a Torino. Le Formiche sono esattamente quello che succede quando si trapianta un’intera band da un’isola mediterranea a una metropoli del Nord. L’allegria e il calore insiti nella cultura delle terre baciate dal sole lasciano spazio alla malinconia; l’incontro con la scena indie-pop italiana contemporanea completa l’opera, per creare il sound che la band ha sviluppato con il suo disco d’esordio Figli di nessuno (2014) e soprattutto con le più recenti produzioni, fra cui spicca Tanto così, il nuovissimo singolo che unisce ritornelli da pezzone classico del rock italiano alle melodie leggere dell’indie di oggi.

Continua a leggere “Volevamo raccontare le nostre storie nella maniera più fresca possibile” – Interview with Le Formiche

Il suono dell’irrequietezza – Interview with Indoor Pets

di Michela Rognoni

**English version available HERE.**

C’è chi nel tempo libero ascolta gli audiolibri e chi invece ascolta le band opener dei prossimi concerti di Hub Music Factory. Ecco perché dopo lo stupefacente incontro casuale con alcuni brani random degli Indoor Pets, supporto dell’unica data italiana degli Ash il 3 dicembre al Legend Club di Milano, ho deciso che valesse molto la pena intervistarli. Continua a leggere Il suono dell’irrequietezza – Interview with Indoor Pets

“Quando scrivi una canzone, poi non puoi rinnegarla” – Interview with Hawthorne Heights

di Alessandro Mainini

**English version available HERE.**

Il magico Flixbus che in sole 14 ore mi ha portato a Praga a vedere gli Our Last Night e fare quattro chiacchiere con i Jule Vera mi ha anche dato la possibilità di intervistare una delle band che hanno fatto la storia dell’emo quello bello. Quello dell’eyeliner, delle cinture con le borchie a scacchi rosa e nere, dei ciuffi impossibili… ma quei tempi sono passati da parecchio, e gli Hawthorne Heights, autori di canzoni generazionali (quantomeno per noi emo) come Ohio Is for Lovers e Niki FM, sono ora un gruppo di padri della scena dediti al post-hardcore con tinte pop punk.

Continua a leggere “Quando scrivi una canzone, poi non puoi rinnegarla” – Interview with Hawthorne Heights