Tutti gli articoli di jtangerine

Ci piace la musica pop punk quindi fondamentalmente parleremo di questo. Vi consiglieremo tanta musica bella da ascoltare, scriveremo recensioni di dischi e concerti e se qualcuno ci vuole bene potremmo anche postare delle simpatiche interviste. Ci interessano tantissimo i gruppi emergenti della scena italiana, quindi se ne avete uno non cercate di nascondercelo! Se volete condividere le vostre opinioni sui gruppi che ascoltate e sui concerti a cui andate vi basta mandarci le vostre pseudo-recensioni via e-mail. Se volete insultarci vi basta mandarci una mail. Se volete regalarmi qualcosa tipo accrediti per i concerti, qualche diecimila euro, dei gioelli preziosi, degli unicorni o dei biscottini basta sempre mandare la mail.

Top 10: canzoni su cui fare stage diving

Lo stage diving, l’arte di tuffarsi dal palco durante un concerto, è una di quelle tradizioni dei concerti punk che si ama o si odia. Di solito la odia chi sta nelle prime file al centro (per ovvi motivi); la ama chi se ne sta nella tranquillità della parents zone come noi, perché è oggettivamente divertente vedere la gente che si lancia e scoprire se verrà presa o se bacerà il pavimento.

Continua a leggere Top 10: canzoni su cui fare stage diving

Annunci

Bring Me the Horizon: ecco Wonderful Life, la nuova canzone heavy tratta da Amo

I Bring Me the Horizon sono pronti a farci ascoltare un’altra nuova canzone dal loro prossimo album. Wonderful Life è infatti il nuovissimo singolo della band inglese, e vede la partecipazione straordinaria di Dani Filth, leader dei Cradle of Filth.

Continua a leggere Bring Me the Horizon: ecco Wonderful Life, la nuova canzone heavy tratta da Amo

Tutte le straße portano a George Herald

di Alessandro Mainini

Il primo incontro con George Herald è uno di quello che non dimenticheremo mai. Un ozioso pomeriggio di inizio aprile, in un giardino privato nella bergamasca dove si festeggiava il compleanno di un local pop punk kid a ritmo di musica live. Quel giorno suonarono band della scena come i Sittingthesummerout, i My Dinosaur Life e i The Last Confidence, e una band venne addirittura dalla Francia, i Back Garden Light, ormai italiani d’adozione.

Continua a leggere Tutte le straße portano a George Herald

REVIEW: “Beside Myself” by Basement

di Elisa Susini

I Basement hanno pubblicato in data 12 ottobre 2018 il loro quarto album, Beside Myself, secondo per la band sotto l’etichetta Fueled by Ramen. Dall’hardcore melodico di Songs About the Weather del 2010 tante cose sono cambiate; la band inglese è diventata di portata internazionale, ed è riuscita ad andare avanti mantenendo intatte le influenze grungy e alternative, adattandole alla scena moderna.

Continua a leggere REVIEW: “Beside Myself” by Basement

#StorieDiTour: “Dispersi nei campi della Transnistria” con i Wasa

Prologo

Milano, giugno, caldo, zanzare e pochi denari. Apro WhatsApp e leggo “Ohi coglione, c’è sta situa e si va a suonare ad Odessa in Ucraina, ci danno una mano a organizzare qualche altra data intorno, che si fa?” Il buon Fede, chitarrista, grazie al suo incredibile girovagare online durante il suo lavoro da bibliotecario, ha trovato un altro pazzo che nella fresca Ucraina sta organizzando un festival emo/screamo e robacce simili, il Seaside Suicide, un nome una garanzia. Gli serve una band per chiudere la serata e per qualche motivo improbabile gli arriva il nostro nome. Con una botta di ansia mi procuro il furgone, preparo tutto per il tour e scrivo sul gruppo per decidere l’orario della partenza, solo per sentirmi rispondere: “Pirla va che si va a fine agosto” .

Continua a leggere #StorieDiTour: “Dispersi nei campi della Transnistria” con i Wasa