Dinosaur Pile-Up, Celebrity Mansions, copertina

REVIEW: “Celebrity Mansions” by Dinosaur Pile-Up

di Maria Chiara Cerra

I Dinosaur Pile-Up, gruppo alternative rock inglese, pubblicano il 7 giugno Celebrity Mansions con Parlophone Records, a quattro anni di distanza dal loro ultimo album Eleven Eleven.

Le 10 tracce sono un susseguirsi di energia pura. Si inizia con Trash Metal Cassette che è una delle canzoni più esplosive dove vuoi soltanto saltare e ballare con ben 3 cambi di passo. Continuiamo con Back Foot in cui il video e la canzone vogliono prendere in giro il successo, i soldi e i personaggi famosi. Stupid Heavy Metal Hearted Loser Punk è la canzone con il nome più lungo dell’album. Parte con quello stile che un po’ ricorda il punk (qualcuno nota delle piccole somiglianze di accordi con i Blink?) e l’ho ascoltata ininterrottamente per ore. Il testo potrebbe essere uguale a tanti altri ma è sempre piacevole immaginare una giornata d’estate e un amore in stile pop punk.

Celebrity Mansions è la traccia più calma e lineare di tutto l’album; potrebbe essere l’altra faccia della medaglia di Back Foot in cui guardando le ville di Hollywood facciamo il paragone con la nostra misera vita. L’ondata di frustrazione continua con Round the Bend che esprime la tristezza per la fine di una relazione esplicata benissimo da ‘the way that I feel is hard to understand but it’s too broken to mend.’ Pouring Gasoline è la continuazione ideale della precedente anche se il ritmo diventa più energico: c’è la consapevolezza che tutto sia finito e si ritorna ad essere soli, però non sembra una cosa troppo tragica.

Con Black Limousine ci si prendere una pausa da tutto: tra lucertole e libellule ci si cerca di rifugiare in un sogno ad occhi aperti. K West è la perfetta storia, con finale incerto, di una band di fama mondiale con troppi soldi e milioni di amici; si finisce a raccontarsi le proprie vicende in un bar insieme ai propri compagni di band. Proverò anche io a tingermi i capelli con la Coca Cola un giorno. Professional Freak ti dice di fare ciò che si vuole a prescindere da quello che dicono gli altri, e come fai a non dargli ragione? L’ultima traccia è Long Way Down che potrebbe sembrare una ballad ma dopo qualche secondo la batteria ci riporta a casa. La tristezza per la fine di una relazione c’è, traspare in ogni parola del testo ma non è rassegnazione passiva. Si vuole far sapere alla propria ex tutto questo dato che nel testo si chiede: ‘So are you listening? This is for you.”

Celebrity Mansions è un album pieno di menefreghismo e cuori spezzati, uniti a una parte strumentale che ho adorato soprattutto per i vari cambi di ritmo, anche all’interno della stessa canzone, come se i Dinosaur Pile-Up volessero ricordarci che ogni situazione può essere sempre vista da più angolazioni. In una frase: l’estate, una macchina e la musica a tutto volume.

VOTO: 8.5/10

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.