jonas brothers kingston 2019

Siamo andate a un concerto dei Jonas Brothers nel 2019

di Martina Pedretti

Un bel giorno la Banquet Records, il mio negozio preferito di dischi al mondo, ha deciso di organizzare uno show intimo dei Jonas Brothers a Kingston, vicino Londra. La cosa non mi sembrava vera, anche se dopo la reunion della band tutto era possibile. Ma soprattutto quali erano le probabilità che questa data fosse proprio in prossimità dello Slam Dunk e che io mi trovassi a Londra proprio in quei giorni? Praticamente nessuna. Quindi è andata a finire che nel 2019 ho visto i Jonas Brothers al Pryzm di Kingston, una venue che tiene circa 600 persone.

L’ultima volta che ho visto i Jonas era il 2009, a Pesaro, e avevo 14 anni. Ora ne ho quasi 24 e vado solo agli show cattivi dove la gente fa mosh e crowsurf, quindi non sapevo proprio cosa aspettarmi da questo concerto. Quando arrivo alla venue la fila è già piuttosto lunga e piena di giovanissime fan che non capisco da dove siano sbucate. Di giovani adulte come me ce ne sono davvero poche e la percentuale di uomini in fila rasenta l’1%.

Vista l’affluenza al locale per lo show andato sold out in 6 secondi, la Banquet Records decide di aprire le porte prima, anche se poi passeranno 3 ore prima che i Jonas arrivino, in ritardo di quasi 40 minuti. A un certo punto arriva anche Priyanka Chopra, l’attrice moglie di Nick Jonas, che con la sua bellezza illumina il locale poco prima che i Jonas Brothers arrivino sul piccolissimo palco che li ospiterà.

Better Now di Post Malone fa da intro al set dei Jonas Brothers, e la canzone di ferma proprio sulle lyrics “And I’m rollin’, rollin’, rollin’, rollin’ / With my brothers like it’s Jonas, Jonas”. I fratelli salgono sul palco e subito parte Burnin’ Up, in un tripudio di urla e telefoni per riprendere la loro entrata. La festa inizia con il botto e tutto il locale canta a squarciagola la canzone, compresa la parte del bodyguard Big Rob, che non era presente.

jonas brothers 2019 kingston

Riusciamo a stento a trattenere le lacrime quando Nick Jonas si avvicina alla pianola, in quanto sappiamo tutte cosa ci attende: Fly With Me. Mi mancano le parole per descrivere l’emozione che mi ha suscitato risentire live questa canzone, dopo tutti questi anni.

Si prosegue con uno dei brani non singoli più amati di sempre, ovvero That’s Just The Way We Roll, durante la quale Joe Jonas dà sfoggio di tutta la sua capacità vocale. Lo stesso vale per i fratelli Kevin e Nick, che sembrano quasi dei robot per via della loro esibizione così pulita. Abbiamo provato a pogare ma nessuno ci ha assecondate.

La situazione si calma con il nuovissimo singolo Cool, tratto dal disco Happiness Begins, in uscita il 7 giugno, e tutta la sua leggerezza. Ma non c’è un attimo di pausa, perché si continua con la hit S.O.S. durante la quale penso di aver visto solo telefoni e non i Jonas Brothers, ma chissenefrega perché UUUUU THIS IS AN SOS DON’T WANNA SECOND GUESS.

jonas brothers 2019 kingston

Poi arriva il momento che più speravo quando partono le leggerissime note di Lovebug. Anche qui vorremmo aprire il pit sul bridge al grido di NOW I’M ma ancora una volta nessuno ci asseconda e inizio a sentire la mancanza dei pop punk kids.

Oh poi a questo punto hanno fatto When You Look Me in The Eyes ma non me la sento proprio di parlarne. La setlist si chiude con la famosissima cover dei Busted, Year 3000, sulla quale tutte impazziscono, noi comprese, e con il brano che ha segnato il loro ritorno, ovvero Sucker.

Il concerto si conclude con dei Jonas Brothers visibilmente emozionati e contentissimi di questo mini show intimo, e con la promessa di un annuncio che farà piacere soprattutto ai fan britannici. Per chiudere questo stream of conciousness sgrammaticato e probabilmente troppo delirante voglio dire che sì, abbiamo visto più telefoni che Kevin Jonas, abbiamo visto solo 9 canzoni, abbiamo sudato più che allo Slam Dunk, pur non avendo fatto i circle pit, ma ne è valsa la pena fino in fondo.

jonas brothers 2019 kingston
Dove sei Kevin?

Setlist:

  1. Burnin’ Up
  2. Fly With Me
  3. That’s Just the Way We Roll
  4. Cool
  5. S.O.S.
  6. Lovebug
  7. When You Look Me in the Eyes
  8. Year 3000
  9. Sucker
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.