Culture Abuse, band promo pic 2018

I Culture Abuse ci rivelano il loro lato più soft con la nuova canzone Goo

Sfrenati ed esagerati sul palco, dopo aver quasi rubato la scena ai Basement lo scorso gennaio al Locomotiv Club di Bologna i Culture Abuse tornano con una nuova canzone che ci presenta la band sotto una luce più soft e tenera.

Goo è il titolo della traccia inedita, probabilmente un b-side tratto dalle sessioni di registrazione dell’ultimo album Bay Dream, uscito l’anno scorso su Epitaph Records con parecchio tam tam presso i media del settore.

Il brano si sviluppa in acustico guidato dalla voce e dalla chitarra del frontman David Kelling, con la frase di apertura “Wish I could ride a bike / I’d ride it home to you” che fa già capire la direzione che prenderà il testo. La batteria e le tastiere di accompagnamento arricchiscono la canzone che si chiude improvvisamente appena prima dei due minuti di durata.

Guarda qui sotto il video!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.