counterparts

LIVE REPORT: Counterparts + As A Conceit + What We Lost + Moderntears’ + Inner Earthquake @ARGO16

Di Giorgio Molfese

Il 20 Agosto a Marghera, fatiscente cittadina in provincia di Venezia, si è presentata la furga dei Counterparts, per l’occasione accompagnati da Inner Earthquake, Moderntears, dai nostri amici What We Lost e dai local hero As A Conceit. Esco quindi da lavoro e volo all’Argo16 (bello vero), scambio due chiacchiere con le mie persone preferite e entro quindi nel locale.

Scopro che gli Inner Earthquake hanno già suonato quindi mi concentro su questi ragazzi toscani, i Moderntears’, scoprendo che ci sanno davvero fare. Dreambound me li consiglia costantemente su Youtube e insomma ha anche ragione; ottima energia, pezzi tristi e malinconici al punto giusto, bella voce. Promossissimi, ottimi per scaldare la serata.

Dopo qualche minuto dalla fine del set dei Moderntears’, salgono sul palco i What We Lost che onestamente non hanno più bisogno di presentazioni. La performance della band modenese è come sempre impeccabile, “Chamomile” è uno dei miei pezzi preferiti di sempre per il genere e porta i feels alle stelle assieme alle solite “Beds” e “Hollow” che buttano giù il locale. Voto diesci!

what we lost
foto di Denise Pedicillo

Il locale diventa veramente caldo con gli As A Conceit, band che bazzica il veneto da anni ormai. Non sono mai stato un super fan ma vederli sul palco è sempre un piacere. Arriva quindi il momento clou della serata. Brendan Murphy sale sul palco in contemporanea con il riffone di “Bouquet” aprendo quindi le danze per il set dei Counterparts.

counterparts

Basta un minuto per capire perché la band canadese sta riscuotendo consensi in tutto il mondo: sono degli animali sul palco. La scaletta è pressoché perfetta, ci sono tutti i miei pezzi preferiti da No Servant Of Mine” a Choke”, da Witness” a “Rope” (sulla quale ho avuto paura che venisse giù il soffitto dell’Argo16).

Dopo quasi un’ora di set, “The Disconnect” chiude definitivamente la serata lasciandomi l’amaro in bocca. Ci sta salire sul palco, far casino, ma quando prendi per il collo il cantante buttandolo praticamente dietro al batterista allora abbiamo un problema di base. Non è la prima volta che succede qui da noi ed è anche ora di imparare, che dite? Ma poi io voglio sentire Brendan che chiude il set, non te e la tua vocina di merda. Tralasciando questo momento negativo la serata è stata figa, ho visto i Counterparts tre volte e ogni volta sono rimasto scioccato dalla tenuta di Brendan. Un mostro, tra i top del genere. Band della madonna, esemplari.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.