rise against neck deep

Rise Against + Neck Deep + Stick To Your Guns @ Circolo Magnolia, Milano 25/06/18

Finalmente è arrivata l’estate e insieme a lei i festival all’aperto. Il 25 giugno per inaugurare la stagione calda sono arrivate a Milano tre band di eccezione, grazie a Hub Music Factory. Ecco com’è andata.

Il Circolo Magnolia di Milano ha ospitato tre gruppi parecchio diversi tra loro, che hanno dato la possibilità di riunire tre tipi di pubblico molto eterogenei. I primi a salire sul palco sono i californiani Stick To Your Guns con il loro melodic hardcore. Nonostante i suoni non siano dei migliori, la band si esibisce in modo impeccabile. La scaletta unisce alcuni dei brani più nuovi a quelli storici come Nobody, What Choice Did You Give Us e Against Them All. Il pubblico si scalda con qualche circle pit e partono anche i primi crowdsurf, ottimo lavoro STYG!

stick to your guns
foto di Michela Rogoni

Arriva anche il momento dei nostri preferiti, i re del pop punk contemporaneo: i gallesi Neck Deep! Nonostante una setlist un po’ scarna dei brani più vecchi (niente da Wishful Thinking, Rain in July e A History of Bad Decisions) la scelta è azzeccata. Unendo i successi degli ultimi due album della band, si riescono ad assicurare il coinvolgimento del pubblico. Ancora una volta i suoni non sono dei migliori, inoltre la voce di Ben Barlow ha visto giorni migliori, ma l’esibizione si salva in corner grazie al resto della band.

Come sempre i Neck Deep sanno come intrattenere una folla, anche quando una bella fetta non è lì per vedere loro e magari conosce solo il brano più famoso (che grazie al cielo non hanno fatto). Highlights della serata: Lime St., Motion Sickness e In Bloom.

neck deep

Quando gli headliner salgono sul palco, il pubblico esplode in un grido di gioia. I re dell’alternative rock con tendenze all’hardcore sono tornati per regalare una serata indimenticabile. Ecco i Rise Against! La presenza di molte canzoni più nuove, non sembra dare fastidio ai fan, che restano estasiati dalla bravura innegabile della band.

Con Swing Life Away gli animi si calmano, rallenta il ritmo e partono i feels veri. Il momento più triste della serata, ma anche il più carico, è quando la band si esibisce con il suo ultimo brano, Prayer of the Refugee, e il Circolo Magnolia esplode in un unico grido che accompagna le note della canzone.

Insomma un’altra grande serata resa possibile grazie a Hub Music Factory, al Magnolia, alle band e a tutti i presenti che si sono lasciati trasportare dalla passione per la musica.

Trovate tutte le foto della serata sulla nostra pagina Facebook!

SETLIST:

STICK TO YOUR GUNS

The Sun, The Moon, The Truth: “Penance of Self”
Nobody
Such Pain
Married to the Noise
What Choice Did You Give Us?
We Still Believe
The Reach for Me: “Forgiveness of Self”
Amber
Nothing You Can Do to Me
Doomed By You
Against Them All

NECK DEEP

Happy Judgement Day
Lime St.
Gold Steps
Motion Sickness
Kali Ma
Don’t Wait
December
In Bloom
Can’t Kick Up The Roots
Where Do We Go When We Go

RISE AGAINST

The Violence
Satellite
Survive
I Don’t Want to Be Here Anymore
Give It All
Ready to Fall
Help Is on the Way
Wolves
Blood-Red, White & Blue
Savior
Voices Off Camera
People Live Here
Swing Life Away
Make It Stop (September’s Children)
Prayer of the Refugee

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.