I The All-American Rejects lasciano Interscope Records con polemica

I The All-American Rejects hanno lasciato la loro etichetta Interscope Records, e il frontman della band, Tyson Ritter, ha espresso alcune considerazioni piuttosto negative nei confronti delle major label su Instagram.

La band americana ha pubblicato gli ultimi tre dischi, tra cui il fortunato Move Along (2005), assieme a Interscope, e in estate ha messo in streaming due nuove canzoni tratte da un possibile futuro album. Ora la band sarà libera di pubblicare nuova musica in maniera indipendente o di trovarsi una nuova etichetta, che presumibilmente non sarà una major.

Ecco la riflessione che Tyson ha condiviso con i suoi follower nelle Instagram Stories:

“I Rejects sono liberi finalmente, e mi sento di dire una cosa a tutti gli artisti che pensano che l’obiettivo nella vita, soprattutto nel 2018, sia di finire su una major: vi sbagliate di grosso. Una casa discografica al giorno d’oggi è praticamente un grosso salvadanaio che dà soldi a chi vuole far ascoltare il tuo disco in cambio di soldi. È tutta una gran stronzata, davvero, e per capirlo basta vedere quanto sta degradando la musica pop di oggi. Volete contribuire alla conversazione? Fatevi un account su iTunes e caricateci sopra la vostra musica: se alla gente piace ve la compreranno o verranno a vedervi suonare. D’ora in poi noi facciamo così. Per cui, e mi rivolgo a tutti voi che avete voglia di essere creativi nel mondo, continuate a creare, continuare a usare questi fantastici strumenti nuovi per condividere la vostra arte. E buona giornata a tutti!”

Tyson ha poi espresso la sua gioia anche su Twitter.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.