gob

Interview with Gob

di Alessandro Mainini

**WARNING: English version available HERE**

Quando si pensa al punk rock canadese, la prima band che viene in mente ai più sono certamente i Sum 41. Qualche fan old school del genere potrebbe però controbattere che prima che Still Waiting, The Hell Song e hit simili spopolassero in radio e in TV nei primi 2000, la strada del punk rock nel Paese degli aceri era stata spianata da un’altra band capace di imporsi in ambito internazionale. I Gob sono in giro dal 1994, e i loro primi dischi (Too Late… No Friends del 1995 e How Far Shallow Takes You del 1998) hanno fatto crescere una generazione intera di pop punk kids canadesi; il loro disco del 2003, Foot in Mouth Disease, è stato addirittura pubblicato da una major (Sony), ma soprattutto la band ha stretti legami proprio con i Sum, dato che il frontman Tom Thacker è anche chitarrista per la band di Deryck Whibley. A più di tre anni di distanza dall’ultimo album Apt. 13, abbiamo fatto qualche domanda al bassista Steven Fairweather per conoscere i progetti della band per il futuro prossimo.

Steven fairweather gobQual è stato il tuo primo concerto? Ha avuto qualche impatto su di te e sulla scelta di diventare musicista?

In realtà per me è successo il contrario: sono partito come musicista come prima cosa. Sui 12 anni suonavo già la chitarra, e ho deciso di creare una band con dei ragazzini della mia zona; io cantavo e suonavo il basso (era una di quelle band che facevano punk fatto male). Un giorno abbiamo deciso di unire un po’ di rampe da skate e fissarci sopra delle vecchie porte per costruire un palco improvvisato. Il fratello maggiore di uno dei ragazzini della band era amico di una band black metal chiamata Blasphemy che all’epoca era famosa, e alcuni suoi membri avevano un side project chiamato Antichrist. Per cui il concerto di questi Antichrist è stato il mio primo concerto a cui sia stato, visto che hanno “aperto” per la mia band quando ero un ragazzino.

Qual è il vizio peggiore che hai quando sei in tour?

Direi che probabilmente i miei vizi peggiori sono un po’ un cliché: bere un bicchiere di troppo dopo il concerto, non dormire abbastanza, e poi mangiare il cibo schifoso che è l’unica cosa che trovi nei lunghi tragitti tra una città e l’altra del Canada.

Qual è il consiglio migliore che hai mai dato a una band più giovane?

Trovatevi delle persone a cui volete veramente bene per creare una band, persone che rispettate. Perché ci saranno sempre conflitti per imporre le proprie idee quando le persone si trovano per creare arte insieme, per cui avere un solida base di amicizia è già un grande vantaggio. Direi questa cosa, e poi non mollate, non arrendetevi.

Apt. 13 ci ha messo 7 anni a uscire dopo Muertos vivos, e ora sono già passati più di 3 anni da quando l’avete pubblicato. Dobbiamo aspettarci un nuovo album nel 2021? State lavorando su qualcosa al momento?

Haha, sì, abbiamo in programma di fare un altro album, e direi prima del 2021! Al momento stiamo organizzando un anniversary tour speciale che faremo presto, dopodiché appena lo finiamo torneremo in studio per scrivere qualcosa di nuovo. Per quanto riguarda la musica, secondo me ogni album è una sorta di risposta all’album precedente; detto questo, immagino che il clima politico attuale degli Stati Uniti influenzerà parecchio i testi di Tom.

Secondo te qual è la difficoltà principale che devono affrontare i Gob come band in questo momento? E qual è invece il vostro maggiore punto di forza?

Secondo me l’unica vera e propria difficoltà che ha una band è sé stessa. Che sia la ricerca dell’ispirazione che ti porta a scrivere qualcosa, o la motivazione di prendere e andare in tour. Per fortuna andare in tour e suonare dal vivo è una cosa che amiamo. E poi per me personalmente, i Gob sono la mia band preferita con cui registrare in studio.

Avete in programma di venire in Europa prima o poi?

Eh, ci piacerebbe davvero tanto! Ne abbiamo parlato qualche volta… sarebbe un sogno venire lì da voi!

Negli ultimi tempi uno degli argomenti più discussi nel mondo della musica è stato quello delle allegations contro vari membri delle band. Che opinione hai in merito? Credi che questa scena abbia un problema?

Credo che sia tutta la “scena degli uomini” ad avere un problema. Il fatto che ci sia questo problema da tutto questo tempo e che sia passato sotto silenzio per tutto questo tempo è una cosa di cui tutti ora devono prendere coscienza. È davvero un bene che ora ci siano orecchie disposte ad ascoltare la voce di chi in passato una voce non ce l’aveva. Credo che sia importante che chiunque sappia di aver subìto qualcosa si faccia avanti. Detto questo, penso anche che sia importante un giusto processo. Innanzitutto è importante credere a quello che raccontano le vittime, ma allo stesso tempo credo che ci debba essere anche un giusto processo per dimostrare ogni accusa, soprattutto se l’accusato è innocente.

Lately one of the most debated topics in the music world was the allegations brought against many bands, even in our scene. What’s your take on this topic and do you think this scene has a problem?

I think the whole “scene of man” has a problem. It’s a real awakening for everyone. To see how this has been a problem for so long and has been silent for so long, I think it’s great that there are ears for the voices that have been somewhat voiceless in the past. I feel it’s important for everyone to come forward that knows they have been wronged. Having said that, I feel that due process is important too. First, it’s important to believe what women say, and also I think there needs to be a balance of due process as well, so any accusation can be proven if there is an innocence to be had.

Domanda più leggera visto che siamo quasi alla fine: se ti chiedessi di associare una vostra canzone a un cibo, quale canzone e quale cibo sceglieresti (e perché)?

Haha, bella domanda! Allora, direi che sceglierei Cleansing dal primissimo EP [il self-titled del 1994, NdR], e come cibo dico sei giorni di succhi di frutta e verdura pura e cruda.

Ultima domanda: cosa ne pensi delle uova?

Haha, merda! Uhm, è da quasi vent’anni che mi nutro solamente di piante, per cui non sono proprio un fan delle uova. Però ecco, se si parla di un bel tofu strapazzato ci vado a nozze!

What was the first show you attended? Did it have any impact on you and on your choice to become a musician?

I actually kind of came into it backwards: I was a musician first. At around 12 years old, I had already been playing guitar and decided to start a band with some neighborhood kids. I would sing and play bass (just a real kind of shitty punk band), and one day we decided to put some skateboard ramps together and nail some old doors on top of it building a makeshift stage. One of our bandmates’ older brother had friends that were in the then iconic black metal band Blasphemy, and they had a side project called Antichrist, so that black metal band Antichrist was really the first show I ever attended, because they “opened up” for my band when I was a kid.

What’s your worst habit while on the road?

I’d probably say my worst habits are all the cliché ones: having one too many drinks after the show, not getting enough sleep, and just eating the shitty food that’s only available in the long stretches in between towns in Canada.

What’s the best piece of advice you’ve given a younger band?

Find people whom you really love and respect to start a band with. Because there will always be ego clashes when people get together to create art as a group, so to have a good foundation of friendship is a huge plus. So that, and just don’t stop, don’t give up.

Apt. 13 took 7 years to come out after Muertos vivos, and it’s already been out for 3+ years. Should we expect a new album in 2021? Is the band working on something at the moment?

Haha! Yeah, we are looking at getting back to do a new one, and before 2021! We are currently working on doing a special anniversary tour soon, then we will get back in the studio to cook some new stuff up soon after that. I feel every album is sometimes a response to the last album; having said that, I can also see the current political climate in the States affecting Tom’s words greatly.

What would you say is the biggest difficulty Gob faces as a band right now and what is the biggest strength you have on the other hand?

The only real difficulty I feel a band has is itself, whether it’s the hunt for the inspiration to sit and write, or the fuel to get out there and tour. Thankfully, we love getting out on the road and playing shows. And for me personally, Gob is my favorite band I’ve recorded with.

Do you have any plan on coming over to Europe sometime?

Man, we would love to! There is some talk of that… it would be a dream to get over there!

Lately one of the most debated topics in the music world was the allegations brought against many bands, even in our scene. What’s your take on this topic and do you think this scene has a problem?

I think the whole “scene of man” has a problem. It’s a real awakening for everyone. To see how this has been a problem for so long and has been silent for so long, I think it’s great that there are ears for the voices that have been somewhat voiceless in the past. I feel it’s important for everyone to come forward that knows they have been wronged. Having said that, I feel that due process is important too. First, it’s important to believe what women say, and also I think there needs to be a balance of due process as well, so any accusation can be proven if there is an innocence to be had.

Lighter question to brighten up the mood after the previous one: if I asked you to associate one of your songs to one food, which song and which food would you associate (and why)?

Haha, great question! Hmm, it would have to be Cleansing off the very first EP, and the food would be 6 days of pure, raw, fruit and veggie juices!

Final question. This is a question we ask every band we interview: what do you think about eggs?

Haha, shit! Well, I’ve been strictly ‘plant-based’ with my food for almost 20 years, so for me I’m not down with eggs. Now if we are talking some rad scrambled tofu? Then I’m all over that!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...