Stephen Gomez parla dei The Summer Set su 8123 Podcast

I più scaltri di voi sicuramente sapranno che i The Maine hanno un podcast molto bello che si chiama 8123 Podcast. Nel secondo episodio, è stato ospite Stephen Gomez che ha messo un po’ più di chiarezza sulla situazione dei The Summer Set. 

Lo scorso ottobre era arrivato, dopo mesi di niente, il comunicato che ufficializzava lo scioglimento della band. Ma di fatto solo il cantante Brian Dales aveva spiegato la sua versione della storia con un lunghissimo post su tumblr. Gli altri, non si erano spinti oltre ai tweet avvelenati di Stephen Gomez che lasciavano intendere cose.

Ma grazie ai The Maine, eroi mondiali, è proprio Stephen Gomez a spiegarci come sono andate le cose dal suo punto di vista. Dopo tutto, è sempre interessante sentire i fatti da più punti di vista no?

Stephen racconta che i problemi in paradiso erano iniziati ancora prima di scrivere l’album Stories For Monday, poiché qualcuno nella band aveva cominciato a interessarsi troppo alla parte legata al business e c’erano continui disaccordi tra lui e gli altri membri della band.


Fu il ritorno di Josh Montgomery a calmare le acque almeno per il tempo necessario alla realizzazione dell’album. Josh, faceva da mediatore tra Brian e gli altri membri della band, e anche un po’ da psicologo.

Andando avanti con la conversazione Stephen entra più nello specifico dicendo che Dales dava continuamente problemi durante l’organizzazione dei tour, costringendo la band a rifiutare, a cancellare o a posticipare le date; la stessa cosa vale per gli album, che hanno dovuto subire vari blocchi e ritardi già dai tempi di Everything’s Fine. 

Stephen ha preso lo scioglimento della band come la fine di una relazione; si è sentito privato di una parte della sua identità ma sa anche che dovrà passare per i soliti cinque stadi prima di superare questa rottura. Ora ama quello che sta facendo con il fratello John Gomez; registrare e produrre è una cosa da cui è stato sempre affascinato.

Dobbiamo quindi rassegnarci a non vedere mai più la band unita? Stephen non esclude questa possibilità: in realtà gli manca la band e gli risulta strano questo passaggio dal “suonare in una band” al “non suonare in una band” ma adesso è ancora troppo presto per parlare di una reunion, è ancora tutto troppo fresco e le ferite sono ancora aperte.

Per approfondire l’argomento e per sapere aneddoti interessanti sui Last Call For Camden e su tutta la scena Arizona Lovecore, puoi ascoltare il podcast per intero qui sotto:

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...