REVIEW: “Outsider” by Comeback Kid

Di Elisa Susini

Dopo l’ottimo “Die Knowing” del 2014 e l’arrivo in Nuclear Blast, i canadesi Comeback Kid sono tornati con “Outsider”: tredici tracce di hardcore melodico, diretto e ricco di riferimenti politici e di spunti musicali interessanti, dal punk al metalcore.

comeback kid outsider.jpg

Ci sono anche due collaborazioni inaspettate, una con Chris Cresswell dei Flatliners nella carichissima “Consumed The Vision”, e l’altra con Northcote, cantautore folk americano, in “Moment In Time.”

Alla fine la formula dei Comeback Kid è classica ma riescono sempre a trovare qualche modo per rinnovarsi e rimanere rilevanti. “Outsider” è sicuramente un’ottima aggiunta alla discografia consistente della band.

Fra i pezzi che tirano di più consiglierei il featuring con Chris Cresswell, “Surrender Control” e “Somewhere, Somehow.”

Voto: 7/10

comeback kid outsider.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...