Frank Turner risponde alle critiche sul Campfire Punkrock

Nell’ultimo periodo Frank Turner è stato pesantemente criticato per la sua partecipazione al Campfire Punkrock, il motivo? Accedervi costava più dell’iPhone X. 

Quella del Campfire Punkrock si proponeva come un’esperienza ispirante e interattiva in compagnia di Turner, nella Forever Wild Catskill Forest Preserve dal 30 luglio al 3 agosto.

Oltre agli workshop e alle jam session, compresi nel prezzo ci sono le cene gourmet, gli open bar, le attività serali. In pratica una vacanza in un villaggio turistico a tema punk rock.

Tutto bellissimo sulla carta, ma se metti la parola “punk rock” in un evento che costa quasi 2000$ le critiche un po’ te le aspetti…

Ecco cosa ha avuto da dire Frank in sua difesa:

“Come Peter Buck, Melissa Auf der Maur, Todd Rungren, Richard Thompson e molti altri prima di me, terrò un Music Masters camp la prossima estate, oltre ai miei consueti tour. Siccome è un paccetto all-inclusive package, quattro notti pensione completa in un resort, non è una cosa per tutti, ma è solo un piccolo evento tra le migliaia di cose che farò il prossimo anno. Lavoro duramente per far sì che ciò che faccio sia accessibile a tutti. Se le persone non verranno al camp, ci saranno moltissimi altri concerti a cui potremo vederci e chiacchierare.”
(fonte)

Tutto bene Frank, però la prossima volta puoi chiamarlo “Weekend lungo nella natura con Frank Turner”…

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...