REVIEW: “Vacation” by Seaway

di Martina Pedretti

Finalmente sono tornati i nostri canadesi preferiti: i Seaway! Il loro nuovo album “Vacation” in uscita il 15 settembre per Pure Noise Records è una vampata di aria fresca, con sonorità estive e riff spumeggianti, ideali per un party a base di sciroppo d’acero in spiaggia. L’album è composto da 12 tracce che esplorano un nuovo lato della band che nel 2015 ci aveva stupito con “Colour Blind”
Anticipato da quattro singoli degni di nota quali “Apartment”, “Something Wonderful”, “Curse Me Out” e “Lula On The Beach”, che ci hanno fatto ballare, piangere e ballare di nuovo, Vacation si piazza di diritto tra le migliori uscite del 2017.

seaway vacation.jpg

I primi inediti che incontriamo sono “Neurotic” e “London”, due brani molto piacevoli, freschi e semplici, sia musicalmente che per quanto riguarda il testo. Anche se “London” parla molto ai nostri cuori di viaggiatori verso le lande del Regno Unito per l’amore nei confronti della musica: I can never move to London, I’m too broke […] I’ve got my own plans I’ll get a cheap flight and visit when I can.

“Day Player” è un brano non troppo memorabile, ma comunque in linea con il resto dell’album per quanto riguarda le sonorità. (Però se ascoltate bene al minuto 1.40 dice “she spends her weekends getting high with Sarazzini”, quindi è il pezzo che fa più ridere del disco – nda). Insieme a “Misery In You” si colloca nella fascia un po’ più ics del disco, ma non preoccupatevi perché poi arriva “Scatter My Ashes Along The Coast or Don’t” , brano che vanta nientepopodimeno che un featuring con Caleb Shomo dei Beartooth. Questo è uno dei pezzi più power del disco, la voce di Ryan si sporca anche un po’, forse perché voleva reggere il confronto con quella di Caleb, che fa un lavoro immenso e impeccabile. Insomma un featuring ben riuscito, e chissà che non ci scappi un bel tour insieme per farcela vedere live!

Arriva il momento feels con “Car Seat Magazine”, un brano un po’ più malinconico rispetto ai precedenti e “40 Over”, il brano lento del disco, che fa subito partire le lacrimone, ma forse non regge il confronto con Stubborn Love e Airhead, solo una serie di altri ascolti potrà dirlo.

Il disco si conclude con “When I Hang Up”, che resta su vibes un po’ più tristi dei due brani che lo anticipano, però qui ci sono tanti clap along che portano alla conclusione perfetta di un buon disco.

I Seaway non ne sbagliano una e dovrebbero essere la next big thing in tutto il mondo. Questo è un album davvero piacevole, anche se sarebbe stato più azzeccato farlo uscire in estate, a quel punto se lo sarebbero jammato tutti per mesi e mesi. “Vacation” è uno dei lavori più innovativi e particolari nel mondo del pop punk contemporaneo e non vi dimenticherete facilmente di lui. Non ci resta che sperare in un loro tour che tocchi anche il nostro stivale!

VOTO: 8/1o

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...