“Nothing Here is Permanent” by Bearings

di Martina Pedretti

Dopo le band britanniche e quelle australiane è arrivato il momento delle band canadesi. E la cara Pure Noise Records sembra prediligere in particolare le band che portano la bandiera con la foglia d’acero. Oggi parliamo dei Bearings e del loro terzo lavoro, ovvero l’EP “Nothing Here Is Permanent”, un breve viaggio che dura cinque tracce.
bearings

Quando pensate che ormai il pop punk ha giocato tutte le sue carte, vi ritrovate invece di fronte ad un lavoro innovativo e fresco, per nulla scontato. Nonostante il tema trattato non sia tra i più felici, i cinque ragazzi di Ottawa infatti parlano di morte come colonna portante dell’EP, i brani risultano quasi spensierati e scorrono lisci come l’olio.

Particolare è anche l’introspezione che emerge soprattutto in “Spent”, il secondo brano del disco. La voce impeccabile, leggermente sporca, è uno dei punti forti di questo EP. “There are days in which my life feels so colourless Feel like I’m walking by myself in the dark”, tratto da “Letters Home” è uno dei miei testi preferiti!

Se vi interessa esplorare gli orizzonti delle band emergenti pop punk non fatevi scappare i Bearings, perché ci riservano qualche sorpresa inaspettata!

VOTO: 8/10

FFO: Transit, The Starting Line

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...