“Be Nice” by Milk Teeth

di Michela Rognoni

milk teeth be nice.jpg

Sembra ieri che i Milk Teeth se ne uscivano con il loro grezzissimo album di debutto, Vile Child (e invece era gennaio 2016, come vola il tempo quando ci si diverte!). Dopo un anno intenso passato in tour, ad affermarsi tra i nomi più interessanti della scena alternative internazionali, il quartetto di Bristol torna alla ribalta con un EP, “Be Nice” che segna il loro passaggio a Roadrunner Records e porta il progetto a un livello superiore.

Sì perché Be Nice suona più consistente – oltre che maturo – rispetto al passato . I suoni sono più ricercati e le melodie più incisive. Il grunge prende il sopravvento su tutte le altre influenze ma lasciando intravedere una certa sensibilità pop che si palesa soprattutto nella catchiness generale.

Owing Your Okayness, Prism e Fight Skirt battono il tempo con la loro rabbia e i grossi riff, e ci fanno capire la direzione verso cui la band ha saggiamente deciso di muoversi.  Nella traccia di chiusura, Hibernate, invece, la voce di Becky Blomfield prende il sopravvento e si addolcisce – senza però confondersi tra le tante voci femminili tutte uguali – per poi esplodere sul finale.

Non c’è dubbio che questo breve lavoro sia un “sign of things to come” e che i Milk Teeth siano, ancor più che in passato, una band da tenere d’occhio.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...