“Outsiders” by Gnarwolves

di Luca La Barbera

gnarwolves-outsidersOrmai i Gnarwolves non hanno bisogno di presentazioni, e dopo un EP abbastanza diverso dal loro solito, il 5 maggio è uscito “Outsiders”, secondo full lenght del trio britannico.
Il loro cambio di stile si nota già a partire dalla copertina del disco, che abbandona i tipici fumetti punk dei dischi precedenti in favore di una foto in controluce su sfondo nero.

“Straitjacket“, singolo già uscito in precedenza, fa da apripista. Il brano ricorda quasi i vecchi Green Day: va veloce, da festona birre e skate e tutto ciò mette abbastanza hype per il resto del disco. “Car Crash Cinema”, seconda traccia, la trovo piuttosto lenta e ripetitiva, non riesce a prendermi proprio. Purtroppo un po’ tutto l’album è così: ripetitivo, con pochi riff catchy. Un grande passo falso considerato il primo disco. Non c’è quasi niente che mi faccia dire ““Cazzo è una bomba.

“English Kids” e “Argument” sono due belle canzoni: le melodie sono più elaborate, i ritornelli ci sono e hanno qualche riff carino, alzano un po’ il livello generale del disco. Dopo queste due, il resto è abbastanza noioso, tranne la canzone di chiusura, “Shut Up”, che trova il suo perché in un mood più introspettivo.

Sinceramente mi aspettavo qualcosa di meglio da quest’album, che purtroppo mi ha deluso molto, probabilmente sarebbe stato meglio fare uscire un altro EP, poi magari sono io che ho dei gusti di merda eh, mai dire mai.

3/5

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...