“The Grand Slam” by Davide Buffoli

di Alessandro Mainini

Dopo qualche anno di attesa dal secondo disco Prices, si ripresenta sul mercato Davide Buffoli con la sua nuova uscita. The Grand Slam è un lavoro di 5 tracce fra alternative rock e country rock all’americana, che strizza l’occhio un po’ al rock mainstream e un po’ al rock anni ’90 –pensiamo a band come Matchbox 20, Gin Blossoms o Counting Crows. L’approccio è puramente DIY, infatti l’artista ha suonato quasi tutti gli strumenti oltre ad aver scritto canzoni e testi e prodotto l’album, ma registrazione e prodotto finale sono di alta qualità.

Dall’opener The Grand Slam si capisce che a Buffoli piacciono i riffoni di chitarra memorabili, ma anche il ritornello è probabilmente quello che dell’intero disco rimane maggiormente impresso. Il testo è, poco a sorpresa, una metafora che collega la vita e il tennis. Degne di nota anche la traccia seguente Born in the ’70s, che è senz’altro la canzone più divertente sulla tracklist, e soprattutto Eyes on Me, che oltre ad avere un inaspettato accenno di breakdown ha un ritornello che la renderebbe adatta anche alle radio. Belle e ben arrangiate anche le due ballad, Walking with You e My Favorite Hour, ma la vera carica travolgente la danno le tre canzoni citate prima.

Nel complesso The Grand Slam è un lavoro che non ha nulla da invidiare al già ottimo Prices, e anzi rispetto a quest’ultimo aggiunge una maggior varietà che lo rende un disco più versatile e adatto a tutti gli umori.

VOTO: 4/5

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...