“Spring Forever” by Columbus

Di Giorgio Molfese

columbus-spring-foreverEd ecco che in men che non si dica è passata un’altra estate, ora ci sarà l’autunno e poi passeranno circa tre mesi per arrivare all’inverno. Questo per puro caso ci riconduce alla primavera e, sempre grazie a svariate casualità, al disco di debutto dei Columbus, band alternative punk con un pizzico di emo proveniente dall’Australia.
Spring Forever è stato rilasciato via UNFD e Rise Records lo scorso 26 Agosto e già dai singoli (e dai vecchi lavori della band) avevamo intuito che questi ragazzi si sarebbero divertiti a giocare coi nostri cuori come se non ci fosse un domani.

Ho parlato di stagioni per tre righe unicamente per ricondurmi alla primavera e quindi giustamente il disco si apre con “Summer Dress” che ci riscalda per bene per cominciare a vivere davvero la prima, distruttiva metà del disco, probabilmente un gradino sopra la seconda. I suoni aggressivi ma melodici uniti al graffiato di Alex Moses, frontman della band, creano quella combo perfetta che forse non si apprezza subito ma che sicuramente colpisce.

“Daffodil”, traccia che entra in testa dopo due ascolti, e “Raindrop”, sono due dei singoloni usciti prima della release del disco e sono perfetti, probabilmente le mie due best track. In pezzi come “Learn to Swim” e “Stay” riconosciamo senza alcun dubbio le influenze punk rock della band, anche se non mancano momenti in cui la voce di Alex risulta più soft come in “Nervous Wreck”, filler song acustica che di filler non ha proprio niente visto che liricamente ti apre in due.

Il disco scorre davvero benissimo, le situazioni di auto-riflessione sono all’ordine del giorno e questo eleva i Columbus al pari di molte band più affermate.

Come ho detto in precedenza la seconda metà di Spring Forever è un po’ più debole dal punto di vista musicale, ad eccezione di “Replace Me” e la title track “Spring Forever” che raggiungono un livello comunque molto alto.

Seguo i Columbus ormai da tre anni e sono una di quelle band che si fanno amare facilmente, quelle di cui diventi geloso a una certa, quindi avevo aspettative davvero alte, ci tenevo davvero a questo disco.
Per fortuna ci avevo visto bene!
Vi consiglio vivamente di dare a Spring Forever e alle sue lyrics non una, ma dieci chance.

VOTO: 4,5/5

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...