“Youth Authority” by Good Charlotte

di Martina Pedretti

good-charlotte-youth-authority-album-coverA distanza di sei anni dall’ultimo album, con una reunion inaspettata, ritornano i Good Charlotte con Youth Authority”, uscito il 14 luglio via MDDN. I gemelli della sfiga, dopo varie collaborazioni e anni di lontananza scelgono di tornare proprio nell’anno in cui tutte le band della nostra infanzia riemergono dalle ceneri. La rinascita si presenta sotto forma di un album molto leggero, dai tratti pop e le sonorità vivaci.

Gli anni di pausa durante i quali hanno lavorato con All Time Low e 5 Seconds Of Summer hanno influenzato forse un po’ troppo i gemelli Madden, che si allontano eccessivamente dal loro passato.
Piacevoli sono i brani Makeshift Love, più vicino alla tanto promessa gioia del pop punk, e il featuring con Kellin Quinn degli Sleeping With Sirens, Keep Swingin‘”. Il secondo ospite è invece Simon Neil dei Biffy Clyro, che fa la sua apparizione sulla ballad strappalacrime Reason To Stay. La opening track Life Changes ricorda le melodie dei vecchi Good Charlotte, allegre e potenti allo stesso tempo.
L’autotune estremo e le sonorità ridondanti e noiose fanno risultare il disco deludente nel modo più assoluto. In un anno in cui tutte le band degli early ’00 fanno il loro ritorno, probabilmente i Good Charlotte passeranno in sordina, in quanto il tentativo è fallito su tutti i fronti. Per quanto i testi facciano riferimenti alla felicità, al superare gli ostacoli e andare contro le accuse che li vedono come dei venduti, ciò che risulta è proprio questo.
Una band che poteva benissimo fermarsi una decina di anni fa, mantenendo comunque il favore dei fan, che invece non troveranno ciò che desiderano in questo album mediocre. E’ tempo di lasciare spazio alle nuove generazioni, che, dopo gli inizi ispirati ai grandi anni ‘00, sono riusciti ad affermarsi grazie alle innovazioni che hanno portato al genere, per quanto qualsiasi nostalgico fossilizzato sul passato possa dire.
VOTO: 2/5
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.