Italian Scene #2

ITALIAN SCENEEccovi un altro pacchettino di regali belli made in Italy

“The Middle End” by Castaways Roaming
29 Aprile
This Is Core

Già attivi da qualche tempo, i Castaways Roaming pubblicano finalmente il loro album di debutto, “The Middle End”, un disco alternative con un retrogusto grunge che mette in primo piano la melodia e non si dimentica di curare i dettagli. Esperti e sicuri di sé, i ragazzi mettono insieme brani potenti, semplici e immediati.


“Cascata” by Action Dead Mouse
19 Aprile
Fallo Dischi/ To Lose La Track/ Screamore/ È Un Brutto Posto Dove Vivere

I bolognesi Action Dead Mouse tornano con “Cascata” disco viscerale ed emozionante che sembra proprio un disco emocore di qualche band americana se non per il fatto che è cantata in italiano.
Un disco omogeneo e coerente che dimostra la maturità della band, ma anche dinamico e coinvolgente. Nessuna nota negativa da parte mia.

“Bright Lights for Dark Nights” by Last Not Worst
15 Aprile

Dopo anni passati a partecipare a contest e suonare nell’ombra su vari palchi, i fiorentini Last Not Worst sono pronti ad uscire con il loro primo album “Bright Lights for Dark Nights”.
Malinconia e forza si fondono insieme per dare vita a brani melodici e coinvolgenti capaci di creare un’atmosfera al contempo calda e sconfortante.

“Vice” by Biffers
15 Aprile
Kung Fu Records

Biffers è sinonimo di ritorno en vogue del punk rock vecchia scuola (almeno per me, che sono stata traviata dai synth e dai frontman biondi), quello scanzonato e divertente, ipermelodico ma grezzo e velatamente cattivo. Il secondo disco, “Vice” rispetta le aspettative con la sua energia, i suoni brillanti e le armonizzazioni magistrali. Ti fa venir voglia di saltare e di vederli live per poterlo fare senza vergogna.

“On The Line” by The Leeches
22 Aprile
Nextpunk Records

Canzoni tirate, divertenti dall’animo californiano, i comaschi The Leeches non cambiano una virgola a questa ricetta vincente nel loro quarto album “On The Line”. Dopo più di 10 anni di carriera la band è sempre matta, immatura e incapace a prendersi sul serio ed è probabilmente questo a rendere le loro canzoni sempre agitate e divertenti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.