TOP 10: Penny’s albums of the year (2015)

di Denise Pedicillo
penny
Un altro anno volge al termine e i gb disponibili nel mio ipod diminuiscono ulteriormente. Tirare le somme a fine anno mi spaventa sempre un po’ perché vuol dire lusingare alcune band che hanno tirato fuori dei capolavori e segarne altre che magari hanno tirato fuori un album “de cristo” che è piaciuto a tutti, tranne a me.

Quando ho stilato questa classifica ho dovuto tirare una linea su alcuni album che mi sono piaciuti ma non abbastanza da entrare in classifica ed è per questo che non troverete titoli come “No Closer To Heaven” dei The Wonder Years o “Get Lost, Find Yourself” dei Chunk! No, Captain Chunk! o ancora “Harmlessness” dei The World Is a Beautiful Place & I Am No Longer Afraid to Die. Questo però non vuol dire che non mi siano piaciuti, solo che quelli qua sotto sono quelli che tagliano il traguardo.
Ma non chiamatemi aziendalista.

10 As It Is – Never Happy, Ever After

Non pensavo che qualcuno nato su YouTube potesse arrivare alle mie orecchie, ma forse avrei potuto immaginarlo da quando mi trovo a canticchiare Justin Bieber dal nulla. Gli As It Is hanno tirato fuori un album che mi ha spinto a voler ascoltare anche le loro canzoni vecchie. Ovviamente non l’ho ancora fatto però l’ho scritto su un post-it per il 2016!

9 Hit The Lights – Summer Bones

htl
Una delle mie band preferite ha tirato fuori un album da paura. Lo metto così basso perchè sono ancora reduce da Invicta. Da quell’album non ci di riprende così in fretta.

8 The Story So Far – S/T


Odi et amo. Riassumo così il rapporto con questa band. Questo album ha alcune canzoni che sono bellissime, come “Solo” e “Heavy Gloom” mentre altre deflagrano nell’abisso.

7 Zebrahead – Walk the Plank

zh
Non sono mai stata una accanita sostenitrice degli ZH ma appena ho sentito questo CD sono partita per la tangente e sono entrata in fissa. É un miscuglio di tanti generi diversi che per me può benissimo essere uno dei loro migliori di sempre, ma ovviamente io non faccio testo.

6 State Champs – Around the World and Back


Quando è uscito non mi è piaciuto. Non so cosa mi aspettassi in realtà, ma era davvero molto pop e ho dovuto ascoltarlo per diversi mesi per comprenderlo a fondo.

5 Motion City Soundtrack – Panic Stations

panic
Loro sono sempre una certezza e ogni cosa che dice Justin pierre è poesia. Dovrebbero insegnarlo a scuola.

4 Four Year Strong – S/T


BARBE. e vengono in Italia. BARBE!

3 Light Years – I’ll See You When I See You


La scoperta di quest’anno e finisce direttamente sul podio. Questi giovincelli hanno un sound particolare e mi hanno colpita dal primo ascolto. Non fate come Sara, fidatevi e ascoltateli perchè non vi deluderanno!

2 Neck Deep – Life’s Not Out To Get You

neck deep
Mi ricordo ancora quando mi urtava la sua voce (in questa classifica ho messo praticamente un sacco di persone con una voce che mi dava fastidio) ma ricordatevi che i maschi si sviluppano dopo le femmine e la pubertà fa miracoli.

1 The Front Bottoms – Back On Top


Questo album mi lascia senza parole.

EP
5 Patent Pending – Armageddon EP
4 Boston Manor – Saudade
3 Blood Youth – Inside My Head
2 You Me And Everyone We Know – Dogged
1 MOBO Presents: The Perfect Cast EP featuring Modern Baseball” by Modern Baseball

ITA
5 The Anthem – In It To Win It
4 Now.Here – New Perspective
3 Home By Three – Desert
2 4th ’N Goal – Turn On The Light
1 sittingthesummerout – Pas Du Tout

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.