“Soul Sucker” by This Century

Di Roberto D’aiello

soulOggi analizzo i dieci brani di “Soul Sucker”dei This Century, band proveniente da Phoenix e attiva ormai dal 2007, vabbè insomma, li conosciamo tutti, quindi vado al sodo, ovvero a quello che ci interessa, la musica presente in questo disco.    All’ ascolto del primo pezzo, quello che dà il titolo all’ album, rimango subito spiazzato dalla voce,  il falsetto mi ha un po’ spaventato, ed ho subito sperato che la prossima traccia sarebbe stata molto, ma molto diversa, comunque resta una canzone carina e dal facile ascolto.                           Andiamo avanti, ed ecco “American Girls”; la canzone mi piace, ritmo accattivante, bel giro di accordi, buona la melodia del ritornello.
“Night Owl” inizia con  pianoforte e voce, poi chitarra batteria e coro riempiono e fanno da struttura portante al ritornello, niente di speciale.                                                                               Segue “Heaven”  degli Anarbor, ah no, chiedo scusa, sono sempre i This Century.                     Ancora nulla di speciale, sto ancora aspettando la canzone che dà la spinta al disco.
“Hot Friends”, riapre le porte all’ odiato falsetto, bel ritmo però e tastiere che continuano a fare da padrone nel riempimento musicale dei pezzi.                                                                                 “Unforgivable” non pervenuta, davvero il minimo sforzo per portare a termine un pezzo privo di picchi melodici  e punti forti a favore.
I primi secondi di “Take me Down” hanno  un po’ di quella spinta che cercavo, ma non abbastanza , certo non mi ha fatto impazzire però è leggermente al di sopra  della media al confronto con le altre canzoni presenti nel disco, bello anche il pianoforte di sottofondo nel ritornello.
Chiude “Relapse” in modo “soft” , tra chitarre arpeggiate, tastiere, una giusta chiusura per questo album, che alla fine mi lascia un po’ l’amaro in bocca, perché  non ho trovato quello che cercavo, certo ci sono brani che sono carini, buone linee vocali, buoni gli arrangiamenti, ma nulla di più, mi ero fatto delle aspettative un po’ alte, e si sa le aspettative rovinano sempre tutto, quindi non  fate come me, ascoltatelo senza pensare ai This Century di “Sound Of Fire” e tutto andrà bene, magari il disco vi piacerà anche.

Voto 3/5

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.