Top 10: Best Albums of 2014 (Penny)

Di Denise Pedicillo
pennyAbbiamo capito: C’è così tanta musica là fuori, è impossibile ascoltare tutto. Così ho cercato di stilare una lista dei migliori lavori usciti nel 2014 e, per la prima volta nella mia vita, mi sono trovata in difficoltà. Io ci ho provato e quello che leggerete sembra una classifica uscita dagli anni 2000. Mi sa che non crescerò mai…

10) Say Anything – Hebrews
Questo album è rimasto un po’ nella penombra e probabilmente non ne abbiamo parlato abbastanza, ma è ricco di collaborazioni valide e di arrangiamenti orchestrali che lo rendono un lavoro eccellente. Nonostante il titolo dell’album a me ostile, dategli una possibilità!

9) New Found Glory – Resurrection
Uno dei lavori più discussi del 2014: c’è a chi piace e a chi non piace, io sto nel mezzo. Dicono che dal vivo suoni meglio che su cd ma non ho avuto la possibilità di testare quindi rimarrò ancora nel dubbio. Resta comunque un buon album soprattutto per dimostrare che dopo la dipartita di Steve Klein i New Found Glory ce la fanno ancora.

8) You Blew It! – Keep Doing What You’re Doing
L’anno scorso avevano fatto uscire uno split con dei fenicotteri e a me piacciono i fenicotteri. Suoni grezzi e un cd che sembra essere stato registrato in uno sgabuzzino e nonostante tutto fila liscio come l’olio. Ah si, non dimentichiamo le loro bio su facebook: “Donna told me she loves me then I told her I love cake.

7) The Used – Imaginary Enemy
I The Used sono uno di quei gruppi criticati perchè non fanno più quello che facevano 10 anni fa, come se anche voi in 10 anni non foste cresciuti.

6) Taking Back Sunday – Happiness Is
I Taking Back Sunday sono qusi sempre una certezza, devo aggiungere altro?

5) This Wild Life – Clouded
Loro me li ricordo quando facevano le cover acustiche su Youtube poi, finalmente, hanno deciso di fare un loro album tutto acustico e per me è stato il delirio. Che l’acustico rendi tutto migliore è una cosa appurata e poi Kevin ha la barba.

4) Neck Deep – Wishful Thinking
All’inizio odiavo la sua voce, davvero tanto. Quest’anno poi è uscito il cd e per magia il mio odio si è placato. Non so se è stato l’uscire dall’adolescenza o tutto merito della tecnologia, ma quest’album mi piace davvero tanto!

3) Transit – Joyride
Questo è l’album più bello che i Transit potessero mai tirare fuori. Cose del tipo che canti le canzoni mentre sei in macchina urlando con tutto il pathos che hai in corpo, fregandotene della gente che è in colonna di fianco a te e che vorrebbe premere il piede sull’acceleratore e scappare da te (lo dico perchè è successo davvero).

2) Jason Lancaster – As You Are
Lo odio perchè ha fatto sciogliere i Go Radio ma lo amo perchè non ne sbaglia mai una, ah Giasone.

1) Modern Baseball – You’re Gonna Miss It All
C’ERANO DUBBI?!

e per la categoria “Italians do it better”…
1) My Dinosaur Life – Cold Summer
2) Edward In Venice – A Heart That Doesn’t Bleed
3) Low Standards, High Fives – Revolushhhh
4) Why Everyone Left – Stake Everything
5) Don Boskov – Istruzioni per allontanarsi ancora un po’

Top 5 EP
1) Four Year Strong – Go Down In History
Too much of barba is never enough
2) The Front Bottoms – Rose EP
Rifare le canzoni vecchie e renderle ancora più belle
3) State Champs – The Acoustic Things
Mettere un EP di canzoni fatte in acustico non vale, lo so
4) Man Overboard – Passing Ends
Adesso mi becco gli insulti anche dai Man Overboard stessi
5) Against the Current – Infinity
Lei la odio, ma mi serviva un tappabuco

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.