“Coming of Age” by Homebound

Di Hélio Gomes

In una delle mie tante serate passate a fare nulla, faccio un giro su UK POP-PUNK e scopro questa bellissima band di nome “Homebound“. Con circa mille mi piace sulla pagina Facebook, hanno rilasciato da poco il loro primo EP che si chiama “Coming of Age“, davvero una bombetta.

 

Il riffettino iniziale dell’opener “Valour” sembra essere qualcosa di già sentito ma ci prende comunque bene, anche perché risulta sempre difficile scrivere roba che sia diversa da tutte le canzoni delle altre band, soprattutto nel pop-punk. La voce è molto particolare e l’accento british rende tutto più catchy. Il riferimento ai Blink (“Good things come to those who wait“) nel testo di “Clutching Straws” ci fanno amare ancora di più la band di Farnham.

 

Il sound e le lyrics dei “Homebound” rispecchiano parecchio quello che è il pop-punk nel 2014: più maturo. Gli ultimi due pezzi sono anche quelli più belli: “Second Best & No Regrets” e “Coming of Age” chiudono in bellezza il lavoro di questi giovani che sicuramente dovremo tenere d’occhio.

 

VOTO: 3/5

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.