Hyped for 2014 – A New Troubled Year

https://24.media.tumblr.com/321e419957acf6fa891bbee058552c9e/tumblr_mzckd23sRl1sbb8rqo1_500.gifIl 2013 è stato un anno bellissimo se si va a giudicare la qualità degli album rilasciati nel trascorso dei 12 mesi che l’hanno composto, tanto che per compilare le classifiche dello staff di Aim a Trabolmeicher per poco non si è passato ai litigi (principalmente sui Chunk! perché Giorgio li ama e Sam no). Soddisfatti del 2013, quindi, ci affacciamo al 2014 con un po’ di paura ma anche tanta fiducia per gli album che verranno, e pure quelli che probabilmente non verranno ma nei quali da bravi ingenui continuiamo a sperare.

La ragione principale per cui è stato creato questo post sono stati i Lawrence Arms quindi pare solo giusto menzionarli per primi. Con l’uscita di “Metropole” il 28 Gennaio, primo effort da “Oh! Calcutta” del 2006, ogni fan dell’orgcore è contento che sia finita l’attesa estenuante. Torneranno i The Gaslight Anthem, che sono una sicurezza, e gli Off With Their Heads, che hanno tutte le carte in regola per far uscire un altro lavoro ai livelli di Home, uno degli album più belli di questi ultimi anni e uscito nemmeno 12 mesi fa. Ci sono anche i Banner Pilot, che danno quel tocco melodico in più all’orgcore ed hanno già rilasciato 3 bellissimi album pop punk. Sempre a gennaio, poi, arrivano gli Against Me! di Laura Jane Grace con “Transgender Dysphoria Blues”, ed i Rancid con “Honor is All We Know”.

https://i0.wp.com/media.tumblr.com/tumblr_m9a2t0Rtft1rtxjlx.gifDa fan dei The Ataris non ci resta che sperare anche quest’anno nell’uscita del Chinese Democracy del pop punk, “Graveyard of the Atlantic”, che deve uscire l’anno prossimo… sì, ma dal 2009. Chissà però, magari questo sarà l’anno buono e, dopo il reunion tour di “So Long, Astoria”, quello acustico di Kris Roe ed una pausa cibo per il biondo numero uno, potremo finalmente ascoltarlo.Inoltre gli inidizi non fanno altro che portarci a credere che quest’anno sia davvero la volta buona in cui i Brand New torneranno con un album perchè adesso sono in studio, poi verranno in tour in Italia e per noi sarà il loro anno. Altro attesissimo ritorno è quello dei Taking Back Sunday, che pubblicheranno “Happiness Is” il 18 marzo, nella speranza che possano continuare a farci sentire emo come nessun altro è in grado di fare

Da non dimeticare ci sono poi i Real Friends, che faranno ufficialmente la loro entrata nel pop punk odierno con il loro primo full-length atteso da quasi tutti i poppunk kids del mondo, affiancati dagli ormai veterani Fireworks, visto che sembra sia arrivato il momento del sequel di Gospel dopo quasi tre anni dalla sua uscita. Anche i We Are The In Crowd (18 febbraio!) e i Pierce The Veil (aprile?) dovrebbero deliziarci con nuova musica. E come tralasciare i Four Year Strong che, carichi di tanta barba quanto di talento, sono appena tornati in studio.

È dato di fatto che a maggio arrivano i Fort Hope con un nuovo record, e siamo tutti in trepidazione per “Homesick Roadsick” dei Versus the World, con membri dei Lagwagon, e l’album del quasi filf Andrew McMahon. Dietro la penombra spunta anche Tom DeLonge che fa il vago dopo anni di promesse rimandate, ma lui è un tipo strano quindi non ci resta che vedere cosa ne sarà dei blink-182 in questo 2014 (ma anche degli Angels & Airwaves sottolinea Sam che li deve menzionare per forza). Dall’altra parte della mela c’è Mark Hoppus che dice di voler dedicarsi interamente ai blink per tutto l’anno ma sotto sotto vogliamo tutti un nuovo dei +44. Per completare il capitolo blink, senza alcun dubbio Travis Barker continuerà a pubblicare decine di album vista la quantità di progetti di cui fa parte.

https://i1.wp.com/media.tumblr.com/e573cf3565a97b0c7259d0055df2d5dc/tumblr_inline_mf87xc5heb1qfv02y.gifPer non farci mancare nulla, parliamo un po’ di ormoni, come quelli che ci fanno impazzire per i McFly: dopo gli show di settembre per il decimo anniversario di carriera e il flop dell’ultimo album nel 2011, sembra vogliano pubblicare quest’anno il loro sesto full length.. Ma non solo le vecchie glorie ci scombussoleranno, sono in arrivo anche i lavori della nuova generazione del disagio, vedi gli inglesini The Vamps e gli australiani 5 Seconds Of Summer, che dopo aver scritto canzoni con più o meno tutte le nostre band preferite (per citarne alcune All Time Low, Boys Like Girls, Yellowcard, Lower Than Atlantis, Bowling For Soup ecc) dovrebbero finalmente riuscire a pubblicare il tanto atteso album di debutto.

Non dimentichiamoci nemmeno di ciò che abbiamo nella nostra terra, i portatori del pop punk (ma è una malattia?) in Italia, perché noi attendiamo con ansia i 4th N’ Goal e perché no, anche quegli scemi senza batteria dei Just For Kicks. Se si menzionano i JFK viene automatico pensare ai Well Planned Attack, che ora che è tornato Fab Yo! dovranno per forza darci un altro bell’EP.

And last, but not least, quel che vogliamo tutti veramente è che Scotty torni in Italia, magari senza il dentifricio così glielo regaliamo di nuovo. Scotty doesn’t know ma noi lo amiamo. Con lui, poi, ci saranno i The Menzingers che hanno già promesso un nuovo album come seguito al successone del 2012, “On The Impossible Past”.

Insomma, il 2013 è stato bello, il 2014 promette anche di meglio, quindi perché non rilassarci e mangiare pizzette mentre attendiamo tutta questa musica bella che ci viene sparata addosso praticamente ogni settimana? Noi siamo convinti che sarà un grande anno!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.