Astoria, 1985 – Banana Tides + The Mighty Morphin Power Rangers

Di Dana Scully, Super Girl, Brandon e Mikey Walsh

con logoMarty McFly è tornato un’altra volta al futuro e ci ha detto che è stupito perché nel suo duemilaquindici non c’erano le tv lcd, comunque è rimasto poco perché doveva salvare Doc che aveva parcheggiato la DeLorean in divieto di sosta.

Tanti altri ospiti hanno allietato questo carnevale made in Ghost Agency al Live Forum di Assago – che non è quello in cui ha suonato George Michael, come dicono i consigli di Foursquare, è quello a fianco – tra cui Doctor House, un paio di Pippi Calzelunghe e P. E. Baracus, anche se il premio per il miglior costume lo vince Luca Mazza nei panni di sé stesso.75576_4970012982433_888082490_nI drink costavano poco e le musiche d’accoglienza erano belle, anche se ci hanno troncato “Dark Blue” per paura di un’altra nostra fantastica esibizione, meglio sentire gli Atlantic Tides, o meglio, i Banana Tides, che hanno lasciato un po’ della loro merenda sul pavimento del locale. Salgono sul palco vestiti da scimmie, ma non è questo il punto, il punto è che benchè la gente sia poca ed i palloncini tanti, ci regalano un’esibizione degna di questo nome. Ovviamente non abbiamo la scaletta, però bravi, ecco.

Giusto il tempo di una capatina in bagno per vedere come stava il Capitano Chunk e poi parte il gioco dell’estate “Riconosci la sigla del telefilm”, che introduce l’apparizione sul palco dei Power Rangers.

66974_4970041983158_190021707_n

Possiamo noi evitare un commento sull’outfit dei presenti sul palco? Ma ovviamente no! Neanche il già citato George Michael o il cantante dei Darkness si sarebbero messi addosso delle tutine così aderenti, per cui direi che un applauso va già a questo (non infieriremo ulteriormente sulle condizioni del Power Ranger rosa), sta di fatto che anche se non l’avrete capito, si trattava dei nostri dudes 4th’N GOAL, che per l’occasione sono diventati i 4th’N RANGERS, che ci fanno sentire le canzoni che ormai conoscerete tutti: “902G10”, “In throw, maybe…but not sure”, “There’s no passion in the end”, la nuova hit “Easycore stuck up people”, “Hold fast stay true” orani non sappiamo nemmeno più cosa scrivere: loro suonano, cantano, saltano e spaccano i culi chiudendo in bellezza “Bling of truth”.Facciamo che diciamo che a sto giro ci son stati problemi con il microfono di Jason Lee Scott ma si sa che gli inconvenienti tecnici ci sono ogni volta.

Il tutto si conclude ad un certo punto, ma a voi non interessa nè come nè quando, quindi salutate Marty McFly che torna nel 1985 ad Astoria a trovare i Goonies, perchè la verità è là fuori.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.