Certe cose non cambiano mai… – The General Strike by Anti-Flag

Di Elisa Susini

(Stranamente non è una track-by-track)

Gli Anti-Flag non hanno sicuramente bisogno di un’introduzione, sono dei punk della Pennsylvania, un Justin, due Chris, un Pat Thetic e tanti messaggi che sin dal loro esordio hanno sempre voluto far conoscere a tutti. The General Strike si apre con “Controlled Opposition”, 21 secondi che colpiscono e intrigano. Potranno essere anche soltanto 21 secondi, ma sono carichi di un’energia tale da renderla una delle best opening songs di sempre. Nonostante sia un brano a metà fra l’alt-rock e il punk rock, “1915” ha tutti gli elementi di un brano dannatamente ben scritto. Una volta che hai ascoltato “The Neoliberal Anthem” si può dire che hai praticamente ascoltato tutto l’album perchè racchiude tutti i motivi per i quali ci piacciono gli Anti-Flag ed è una canzone assolutamente Anti-Flag. ‘This Is The New Sound’ rende omaggio al materiale precedente degli Anti-Flag, anche con la ripetizione di quei “woah woah” tanto sentiti. ‘Bullshit Opportunities’ è una canzone potentissima e incazzata, la chitarra non si ferma mai e in mezzo a tutto questo casino il nostro obiettivo è quello di decidere “what success is’ and ‘define what wealth is”. ‘The Ranks Of The Masses Rising’ viene definita una canzone alla Clash, vagamente forse, però il guitar solo vince ed è una bella ode al potere della protesta e della rivoluzione.
Il ritornello di ‘I don’t Wanna’ è un mix di grinta giovanile e pura ribellione sonora.
‘The Ghosts Of Alexandria’ e ‘Broken Bones’ sono le due canzoni migliori dell’album.
Forse questo album ha un che di già sentito, ma se vi piacciono gli Anti-Flag, vale comunque la pena ascoltarlo, perchè un album nuovo significa anche un nuovo tour: il 14 Agosto passeranno dall’Italia e non ce li lasceremo scappare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.