Chi non è fortunato in amore, lo è ai Grammys!

di Dalila Carriero

Per chi non lo sapesse, domenica notte si è svolta in quel di Los Angeles la famigerata 54^ edizione di Grammy Awards (aka Grammys per la gente che si reputa figa).
A quanto pare agli amici oltreoceano piace premiare qualsiasi cosa e lo dimostrano i 65+ premi della serata, tanto che mi sarei aspettata un award anche per Best female artist with doppie punte, ma la mia fantasia è troppo avanti.
Il glamourissimo Red Carpet vede sfilare artisti di tutti i generi con anche unghie e denti griffatissimi e, in base al mio modestissimo parere, Nicki Minaj e Katy Perry erano le peggio conciate, la prima in preda ad una crisi mistica, la seconda in un abito post-depressione e capelli bv00dalixximi di un blu osceno. Nonostante questo, a bilanciare la situazione ci son state Jessie J che era flawless in every way (scusa Franceschi per la citazione), Adele e Rihanna, con un abito Armani davvero di classe (stranamente per i suoi standard). Per gli artisti maschili (chissene tanto son tutti uguali) spicca Wiz Khalifa che aveva più oro del Papa, i Kings Of Leon impeccabili e David Guetta con una moglie, uhm, non molto avvenente.
Ora passiamo alle cose serie (?) parlando della parte rock, che è stata dominata sotto tutti i punti di vista dai Foo Fighters, che si sono portati a casa ben 5 Grammys sbaragliando la concorrenza. Ma la loro vittoria era assolutamente scontata vista l’assenza di band rockixxxime tipo Tokio Hotel e lo scioglimento dei Midtown.
Skrillex vince 3 Grammys e tutti gli altri 736846932 awardzz son stati contesi dalla Swift, Bon Iver e il buon Kanye West, che si è aggiudicato ben 4 premi.
Ora, la cerimonia prosegue nella noia più totale (testimoniata dal fatto che i ViAiPi preferivano twittare robe random che partecipare all’evento), intervallata da una prova superba di Jennifer Hudson nel tributo a Whitney Houston.
Performance mediocri, ad un certo punto pregavo Dio Gabe Saporta che arrivassero gli LMFAO ad animare la serata, ma probabilmente non sono scontati e noiosi come il resto della gente presente.
I premi più importanti (?) sono stati vinti da Adele come canzone e album dell’anno. E la gente come me che in fatto di musica non prende in considerazione tecnicismi random ma il messaggio di un determinato artista, si chiede : “Ma quindi il lavoro migliore dell’anno si base su una tipa appena mollata che sottomessa al suo uomo si deprime traccia dopo traccia aumentando la vendita di lamette e anti-depressivi? Bitches, è quello che succede in 5 anni di liceo, nulla di nuovo”.
A quanto pare sì, questo è quello che vuole la gente.
Non vuole ascoltare un altro album (non c’è nemmeno bisogno di nominarlo) dove si parla di come bisogna rispettarsi e amare se stessi per quello che si è, lottare per i propri diritti, vivere la propria vita nel modo più passionale che esista, far capire alla gente vittima di bullismo che c’è una speranza di miglioramento, godersi ogni singolo momento e far della propria esistenza qualcosa di perfetto e degno di essere ricordato.
No, è molto meglio una tipa triste, che fa soldi grazie a doti canore che hanno altre 53786486 persone al mondo e alle corne ricevute.
Questa è la musica del 2012 : tecnicismi + depressione 1 – passione + vitalità 0.
Tranquilla Dalila, rispetta le scelte altrui! Adele ha cambiato la scena pop mondiale, debuttato al primo posto in più di 45 paesi tra cui USA e UK, ha un upcoming tour di 300+ date e ha venduto più di 25 milioni di album e 60 milioni di copie dei diversi singoli in tutto il mondo arrivando a suonare in stadi dinanzi a 60000 persone! Eh già, Adele was born this way. Oh no, wait…
Annunci

2 pensieri riguardo “Chi non è fortunato in amore, lo è ai Grammys!”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.