“Spread the love (in your face haters)” St. Valentines Day Playlists

di Chiara Cislaghi, Michela Rognoni, Alice Favaro, Sara Cavazzini, Mavi Mazzolini, Denise Pedicillo

Come tutti avrete ben notato dal calendario (a meno che non siate rimbambiti come me e siete convinti che sia giovedì 16) o da qualche stato da true hater su facebook/twitter (per lo più di qualche 15enne very rebbbbel che odia l’amore o qualche 30enne “siete-solo-dei-giovani-illusi-vi-mollerete-fra-sei-mesi” frustrato perché è da solo), oggi è San Valentino! Amatevi! Noi intanto abbiamo pensato bene di fare una playlist pro e contro San Valentino con tanto di commenti/motivazioni personali. Enjoy!

  • Direi di cominciare con la playslist della Chelly.

Looking back on today – The Ataris
è la canzone d’amore per antonomasia. C’è lui che ovviamente è una rock star e va in giro per il mondo però l’unica cosa che vorrebbe è stare con la sua amata e “fall in love with you again and again”. In tutto questo ricorda i momenti belli passati con lei e se la mena per essere stato in Italia, in Giappone ecc.
Just like heaven – The Cure
Non c’è molto da dire su questa canzone. Nel senso che dice tutto da sola insomma “you soft and only, you lost and lonely, you just like heaven”. Poi forse sarebbe meglio tralasciare il fatto che la ragazza in questione sia stata rubata dal “raging sea”, ma cosa volete, sono pur sempre i Cure!
Miss California – Jack’s Mannequin
Ascoltando il testo potreste effettivamente trovarla un po’ incomprensibile. Io ci ho ragionato a lungo e sono giunta alla conclusione che lui riesce a sposare la sua Miss California rubandola così a tutti gli altri esseri umani. “and I’m gonna paint a diamond on your hand and you will be my bride” è la frase che mi ha convinta. Quindi andate dalla vostra Miss California e dichiaratevi.
Bonny Taylor Shake Down – Hellogoodbye
Se le canzoni d’amore avessero tutte la solita melodia lenta e deprimente il mondo sarebbe una merda. Se pensate che tutto ciò abbia a che fare con i Beatles o con le canzoni folk scozzesi effettivamente avete ragione visto che questa Bonny “lies over the ocean”, la differenza sostanziale è che questa Bonny va a scuola e deve trasferirsi a settembre lasciando così il suo summer boy che la rassicura scrivendogli questa canzone “so you know that you’re never on your own”.
I don’t wanna know – New Found Glory
Il ragazzo conosce la ragazza si innamorano e non si preoccupano di come andrà a finire. Una versione pop punk del carpe diem senza metafore noiose.

Contro:

My girlfriend’s dead – The Vandals
E’ brutto quando il vostro partner vi lascia e tutti quelli che vi conoscono non lo sanno e vi chiedono spiegazioni. Per evitare tutto questo basta dire a tutti che il vostro partner è morto. Semplice!
Giving up on love – The Ataris
E’ risaputo che la discografia degli Ataris è basata sulla vita sentimentale disastrosa di Kris Roe, infatti il testo cita “I play in my band and write a lot of songs about relationships and how mine went wrong/ maybe I’ll meet that special girl on the way the she’ll break my heart and leave me crying”.
Psicopatica – UnipoSka
Non sarei me stessa se non tirassi fuori dal taschino qualche gruppo ska di Sesto Calende. Insomma voi ci andreste tutti i sabati a ballare come scimmie la tecktonik per assecondare i desideri della vostra ragazza? Se la risposta è no, non vi resta che lasciarla dandole della psicopatica.
About a girl – The Academy Is…
Sei innamorato ma la ragazza che ti piace non sa nemmeno che esisti? La cosa giusta da fare è negare, negare, negare! “I’m not in love, this is not my heart, I’m not gonna waste these words about a girl”.
Playmate of the year – Zebrahead
Let’s grab a sock, it’s time to rock/ and afterwards you never wanna talk./ We always agree, /who’s in charge here is me. /We never fight you know I’m right,/it’s always straight between you and me/./ e non mi serve aggiungere altro.

  • Bene, passiamo alla Billy’s (io) playlist (che comprendeva in origine tre canzoni uguali a quelle della Chelly, quindi le cambio).

The Summer Set-Crash
Ma guarda tè chi c’è. I wanna be the panic in your head, I wanna say the words that turn you red…hands against you jeans I wanna fill the spaces inbetween.  Direi che tutto questo basta.
Fountains of Wayne –Denise (non è solo per il mio amore segreto per la De), canzone non dedicata alla mamma della Stacy, ma a una certa Denise “shalalalala shalalala do you love me Denise??”. Ecco voi sostituite Denise con il nome della fortunata del momento ed è fatta!
My Girl Friday -Home with you
Vai in un bar e sbam! “hey baby you’re stealing my heart you’re the kind of girl I can love from the start”.

Al quarto posto ci sono gli Amy Can Flyy- I like my girlfriend
C’è forse altro da aggiungere al mio terzo posto?Non direi.
Forever girl – Forever The Sickest Kids
 “you’re my American pie, the light of my life” e direi che basta e avanza.
No feelings -Sex Pistols
Voi tutti la conoscete, quindi non mi dilungo spiegandovi il testo…o no??
The Summer Set – Back to the start
Scelgo casualmente ancora loro perchè in questa canzone si parla del desiderio di voler ricominciare da capo, anche se la persona in questione manca “where did you go?I gave you my heart, wrote you a note, you tore it apart…tell me how long it takes, to fill an empty heart?”
Precoius illusions” di Alanis Morissette
Alanis qui ci parla di come ci si facciano delle bellissime illusioni (soprattutto in giovane età) sull’amore e come queste, in fin dei conti, “these precious illusions in my head, did not let me down when I was defenseless”.
 Whiskeytown con “Matrimony”
Penultimo posto che canta “I don’t believe I care to marry, no I cannot explain exactly why,but somehow seems to me, that matrimony is misery, simply a faster way to die” cos’altro aggiungere?
A pair of brown eyes -Pogues
Canzone malinconica che sfocia in un “there was no pair of brown eyes waiting for me”, che mi pare si spieghi da solo.

  • Passiamo adesso alla Sara‘s playlist:

The Dangerous Summer – Where I Want To Be
Partiamo con questa canzone, primo singolo dell’album Reach For The Sun (2009) dei The Dangerous Summer (uno tra i miei gruppi preferiti), nella quale il caro Aj canta alla sua bella versi d’amore, dicendole tante cose belle e concludendo con un ‘’You are my song, and you are where I want to be’’ che sarebbe in grado di far sciogliere l’intero Polo Nord.
The Starting Line – Best Of Me
Bene, in questo pezzo parla di due persone che si sono lasciate, e standosene per conto loro capiscono che non è la cosa giusta da fare, quindi lasciano che sia l’amore a prendere il sopravvento e quindi you can have the best of me.
Cute Is What We Aim For – Safe Ride
Ed ecco i cari CIWWAF che raccontano la storia di un ragazzo a cui viene detto di non essere giusto per la sua lei, di non essere all’altezza, ma che dimostra di esserci sempre per lei e con lei si sente migliore, stanno bene quando sono assieme e non hanno bisogno di niente e nessun’altro, quindi brutta gente stfu e viva l’amore.
The Maine – When I’m At Home
Yup, canzone nuova nuova dei miei tanto amati The Maine (e non credo di essere nella situazione mentale adatta per commentarla), comunque qua il testo dice tutto, John canta una serie di cose bellissime e dice ‘’because when I’m with you,I feel like I’m right at home’’ cioè che se un John O’Callaghan me lo dicesse mi porterebbe alla morte cerebrale istantanea.
A Rocket To The Moon – On Your Side
Pezzo molto shalala in cui una caro ragazzo (ginger) è pazzo di lei, e nonostante litigi e cose varie lui vuole farle sapere che è sempre dalla sua parte.

CONTRO
We Are The In Crowd – We Need A Break
Ecco qui la cosa è:ero tutto ciò di cui avevi bisogno, poi cose non fatte, cose non dette, i miei amici mi avevano avvisato, non sopporto più lo stare con te e anche se ti penso sempre la chiudiamo qui.
Pierce The Veil – Bulletproof Love
Vic Fuentes una volta di questa canzone disse “It’s about being obsessed with someone to the point where you’re hurting yourself. A lot of it is written almost like a suicide note meant to be found by the one you love. It’s completely crazy and extreme, but it’s also comforting to say out loud the things you’re thinking sometimes.” Quindi la storia qui è che lui è innamorato e depressissimo perchè non sta più con la sua lei, che lo malcaga allegramente anche se la colpa della rottura è sua, e lui non può far altro che cercare di accettare le cose come stanno, ma non riesce.
Say Anything – Woe
Bene, sarò breve, si parla di una cara ragazza che la te dà via facilmente solo perché sei in una band.
A Day To Remember – Better Off This Way
La storia è finita ma l’ex vuole tornare indietro, ma se prima ero pronto a prenderti quando saresti caduta, ora in pratica fotte sega e vivo la mia vita, perché è meglio così.
Every Avenue – Tell Me I’m A Wreck
All’inizio la storia è bellissima, ma quando le cose si fanno serie lei inizia a chiedere troppo (‘’I want space, you want a diamond ring) , a rompere le balle e litigare per cose insensate (“you started with the pointless argument, you said that I forgot to compliment the dress you wore that night). Quindi lui non vuole tirar per le lunghe una cosa destinata a finire, è impossibile evitare l’inevitabile e la storia finisce.

  • Adesso ecco a voi la Alice’s playlist:

PRO
The Man Who Can’t Be Moved – The Script
Canzone bittersweet, il nostro protagonista è un “broken hearted man” che aspetta la sua bella nel luogo dove l’ha incontrata per la prima volta. Nonostante possa sembrare la solita canzone strappalacrime su amori perduti, non si può fare a meno di notare l’estremo romanticismo nel gesto del nostro uomo che, armato di sacco a pelo, sta li perché “how can I move on when I’m still in love with you?”. In realtà non sappiamo se tutto questo abbia un lieto fine o meno, a me piace pensare che lei sia tornata. Se non l’ha fatto, dopo cotanto romanticismo, penso debba farsi visitare da uno bravo.
Hero/Heroine – Boys Like Girls
Mr Johnson si sa, è un po’ vanitoso ed egocentrico, tanto che si sente un eroe e la sua amata è la sua eroina (nessun riferimento alla droga, quello è Edward Cullen!). Lei lo ha travolto, lui è perso tanto che “there’s no turning around” e nonostante sia un disadattato sta bene perché “never felt so good to be so wrong”.

CONTRO
Drop The Girl – Hit The Lights
“Drop the girl, you can taste it on her lips what’s she drinking, who she’s been with!” Insomma, la tua ragazza è una sciaquetta, l’hai capito? No? Per fortuna ci sono i tuoi amici che te lo fanno capire! Quindi mollala, metti da parte l’orgoglio e “show your friends some faith, who’s got your back when everything’s starting to fall right apart again?”.
Three Cheers For Five Years – Mayday Parade
Lui l’ha amata tanto ma lei se n’è andata da un’altro (How does he feel? How does he kiss? How does he taste while he’s on your lips?). Il nostro protagonista ovviamente tenta in tutti i modi di farla sentire in colpa con frasi come “Inside I hope you know I’m dying with my heart beside me in shattered pieces that may never be replaced” .

  • Ecco invece la playlist più hipster di sempre, quella della Mavi!

PRO:
The Boy Who Blocked His Own Shot – Brand New
Una canzone che inizia con una frase come “If it makes you less sad, I will die by your hand” non può che essere alla #1 della Playlist di San Valentino. I Brand New, tendenzialmente più nervosi ed arrabbiati, si sciolgono qui in quella che è a mio avviso una delle canzoni più romantiche e dolci in assoluto. Non solo la melodia potrebbe benissimo essere la colonna sonora di un amore da telefilm, ma anche le parole sono tenerezza pura: Jesse Lacey con frasi come “I’ll be a brand new day in a life that you hate” e ancora ” You are the smell before the rain, You are the blood in my veins” raggiunge il sublime. E chi rifiuterebbe una dichiarazione del genere?
I Will Follow You Into The Dark – Death Cab For Cutie.
Questa canzone è probabilmente la trascrizione musicale del concetto di dolcezza. I Death Cab For Cutie sono un gruppo che amo alla follia, a Ben Gibbard decide di regalarci questa dolcissima poesia in cui rassicura nella maniera più tenera esistente la sua amata: “If there’s no one beside you when your soul embarks, then I’ll follow you into the dark”. Sì, dopo aver sentito questa canzone,è legittimo desiderare di essere l’oggetto d’amore del caro Ben. E sì, se canterete questa canzone alla vostra amata, se non è pazza, l’avrete certamente conquistata.
Waste Myself – This Providence
Come preannuncia il titolo, in questo pezzo idillico Dan Young dei This Providence si dichiara senza vergogna alla sua donna:  “I’d Waste myself for you”. La canzone si snoda con proposte di gesti delicatissimi e lirici: “We Could lie beneath the stars, I could hold you touch your scars”. Brividi, in senso positivo ovviamente.

CONTRO:
Love Love, Kiss Kiss – Alkaline Trio
Pezzo disilluso in cui Matt Skiba sbeffeggia apertamente le canzoni d’amore,gli innamorati e i loro banalissimi tormentoni di dichiarazioni d’amore eterno: “Love, Love, Kiss, Kiss, blah blah blah., You’re making me sick, I wish you’d just stop showing off for the rest of us that no one wants to love”. Insomma, se non sopportate l’atmosfera sdolcinata e se avete un quadro disilluso dell’amore, questa è la canzone perfetta.
Love Will Tear Us Apart – Joy Division
Se penso ad una canzone che palesi tutte le sofferenze che si possano provare a causa dell’amore, Love Will Tear Us Apart vince a mani basse. Solo il titolo basterebbe di per sè, e ogni commento è superfluo alla struggente canzone cantata dal malinconico Ian Curtis, protagonista della storia d’amore più travagliata di sempre.
Girlfriend In A Coma – The Smiths
Anche in questo caso ho scelto di avanzare per antitesi, e invece di scegliere uno dei numerosissimi pezzi d’amore sublime della storica band inglese, propongo una canzone in cui, al buon Morrisey, della sua bella, non gliene potrebbe fregare di meno. Anzi: “There were times when I could have murdered her ” esclama impavido. Apprezziamo la sincerità, insomma.

  • Concludiamo con la playlist della nostra Pen…uhm, Denise.

Always Attract – You Me At Six
“if it hurts this much,then it must be love” e una persona si riempie di farfalle nello stomaco e poi muore data tutta la dolcezza di questa canzone. Solitamente le canzoni che superano i 2/3 minuti ricadono nella monotonia, ma i 6:07 minuti di questa track sono puro zucchero. Ottima la scelta di accompagnare solo con la chitarra maggior parte della track, l’uso di violini e, ultimo ma non meno importante, la voce di Elissa Franceschi .
Sound of fire – This Century
Ecco un’altra band dell’Arizona molto meritevole, e non perché il cantante ricorda John O’Callaghan. Secondo Joel, l’amata è droga, amore e fuoco che illumina la notte, e ovviamente lei puo’ “take my heart and break it and shake it” che tanto lui è un cucciolotto innamorato e si lascia fare di tutto.

CONTRO

Forever The Sickest Kids – Crossroads (I Guess You Can Say Things Are Getting Pretty Serious)
Qui la storia d’amore finisce, ma dove uno pensa che le strade si debbano dividere, l’altro continua a provare qualcosa . Con il “we’re better friends than lovers” penso ci si possano ritrovare molte persone, un po’ come per la frase “non sei tu, sono io”.. ma queste sono bazzeccole, l’importante è andare avanti.
You Left Me – The Maine
“Oh, you left me with a broken heart, and now I see you as I should of from the start” chi dopo una relazione che si conclude non ha mai pensato una cosa del genere? Ed ecco che appaiono i The Maine a portare una soluzione al problema, che possiamo tutto sommato racchiudere in “tried at love but it never really stuck, she said it’s love but I didn’t give a fuck” semplice, no!?

Andate a diffondere l’amore o andare ad odiare il mondo o a mangiare tutto quello che vi passa per le mani (ecco, il criceto lasciatelo stare per favore) o a piangere sul cuscino o a chiedere a Ste…ehm, a chiunque sia l’oggetto del vostro amore non corrisposto di darvi una possibilità (suona patetico effettivamente, non fatelo). In ogni caso…buon San Valentino!!

Annunci

1 commento su ““Spread the love (in your face haters)” St. Valentines Day Playlists”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.